function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};

Gli scenari

L'emergenza Covid diventa un termometro democratico

Per conoscere la qualità degli stati del mondo ci vogliono degli indicatori con i quali valutare il tasso democratico di ciascuno di essi. Il primo tentativo fu quello di Eleanor Roosevelt (la moglie di Franklin Delano) che fondò, ...
Gli scenari

L'Asia adesso può dare una scossa all'Occidente

È, dei 5, il più grande continente del mondo; ospita 4 miliardi e mezzo di esseri umani; la Cina ne è lo stato più popoloso (un miliardo quattrocento milioni di abitanti), seguito a ruota dall’India (100 milioni in ...
Gli scenari

Putin sogna un impero come ai tempi degli zar

Si potrebbe dire così: dopo l’Ottantanove, dopo l’11 settembre, dopo la crisi finanziaria del 2007, dopo il fallimento dei movimenti democratici della primavera araba, finita la guerra in Iraq, parve che al mondo, archiviati tutti quegli eventi, potesse ...
Gli scenari

Una poltrona che segna uno "sgarbo" dittatoriale

Due poltrone, un divano e tre persone. Un po’ come in un ristretto "gioco dei 4 cantoni", ci si poteva immaginare che il primo arrivato si scegliesse il posto migliore, oppure che valesse la regola del galateo secondo ...
Gli scenari

L'Ue perde un'occasione per dimostrare la sua utilità

Proprio quando avrebbe potuto dimostrare al mondo il suo valore e la sua utilità nel resistere a grandissime sfide, l’Unione europea è cascata nella trappola del sovranismo e del nazionalismo, un’accoppiata egoistica con la quale ciascun membro dell’Unione ...
Gli scenari

Poche due grandi potenze, ma tre sono anche troppe

Per secoli, si è pensato che i rapporti internazionali si potessero strutturare spontaneamente intorno ad alcun centri di potere: sistemi a due poli, o fino a cinque (quest’ultimo sembrava offrire le maggiori capacità di assorbire pacificamente le sfide ...
Gli scenari

Un tè al gusto di libertà mette in crisi la Cina

In Cina lo si beve puro, senza zucchero né altro; a Taiwan aggiungono polvere di tapioca, a Hong-Kong mettono una nuvola di latte, in Thailandia preferiscono zuccherarlo. Quale di queste abitudini legate al tè, la bevanda più diffusa ...
Gli scenari

Papa Bergoglio rafforza la politica del Vaticano

Papa dal 2013, Jorge Mario Bergoglio ha effettuato finora 40 viaggi apostolici in giro per il mondo: è stato 7 volte in Paesi asiatici, 6 volte in Medio Oriente, 5 in Africa, 8 nelle Americhe, 14 in Europa ...
Gli scenari

Come lavorare per la pace e non più per la guerra

Chi l’ha detto che "la miglior difesa è l’attacco"? Molto diffuso e soventissimo applicato a circostanze le più disparate, dal gioco del calcio alle contrattazioni finanziarie o alle scaramucce sentimentali, questo adagio predica un comportamento aggressivo che lascia ...
Gli scenari

Il mondo è uno solo e anche la sua morale

Strani tempi, questi in cui viviamo. Le nostre abitudini e i comportamenti anche più semplici (un aperitivo con gli amici, dopo una giornata di lavoro) diventano trasgressioni e talvolta persino dei reati; siamo bombardati da eventi e da ...
Gli scenari

Se l'ecologia diventa questione internazionale

Che Disha Ravi sia stata fermata dalla polizia, incarcerata e avviata verso quello che sarà un processo-farsa per aver manifestato per l’ambiente, come succede in continuazione in giro per il pianeta, non ci stupirà più. Ma ecco che ...
Gli scenari

La sovranità non ha valore se interviene la pandemia

A stupire non è che la ricerca di vaccini in giro per il mondo si faccia sempre più affannosa, ma che società avanzate e innovative come le nostre non siano riuscite ad organizzarsi corrispondendo alle esigenze del mercato ...
Gli scenari

Quando il gioco si fa duro occorre più democrazia

Facciamo un esempio, a caso. Immaginiamo che un Paese, con un nome del tutto inventato, come se fosse Italia, che a un certo punto della sua storia si trova al fondo di una crisi pluriennale che si sta ...
Gli scenari

L'amaro destino russo infranto tra sogni di gloria

Povera, infelice terra russa! Sono 300 anni che vive soltanto sotto regimi dittatoriali, cioé da quando zar diventò Pietro Romanov, considerato "il grande" (1672-1725), per aver dato durante il suo regno una forte spinta occidentalizzante. Da allora in ...
Gli scenari

Se l'America è democratica tutti avranno vantaggi

Ci si pensa di rado, ma uno stato democratico (o presunto tale) deve esserlo non soltanto nella sua politica interna ma anche in quella estera. Ora che è appena assurto alla carica più importante dello stato più importante ...
Gli scenari

L'invasione a Capitol Hill viola il valore democratico

Più e prima che un valore, la democrazia è un metodo. Essersene dimenticati - e per alcuni, non averlo mai capito - è ciò che ha portato alcune migliaia di persone fino al portone di ingresso di Capitol ...
Gli scenari

Con Biden l'America dovrà cambiare pelle

Se l’inizio del prossimo anno ci porterà, come speriamo, il vaccino anti-covid, molto più difficile - ma altrettanto importante, sul lungo periodo - è immaginare quel che sarà della politica internazionale nell’anno prossimo, e in quelli a venire ...
Gli scenari

Tra le guerre e il Covid potrebbe sbocciare la pace

Che il Covid potesse portare a una fase di pace quasi universale è una notizia davvero stupefacente, oltre che paradossale. È vero che non è scomparsa dalla faccia della terra la violenza politica, ma altrettanto vere sono altre ...
Gli scenari

Lo "spreco" di violenza farà crescere la tensione

Nei giorni scorsi è stato assassinato Mohsen Fakhrizadeh-Mahabadi, che è stato uno degli scienziati nucleari più prestigiosi che l’Iran abbia mai avuto - un omicidio "mirato", di mano probabilmente israeliana e di ispirazione statunitense. Negli stessi momenti, e ...
Gli scenari

Le sfide di politica estera del nuovo presidente Usa

Non sta scritto da nessuna parte, né lo è mai stato, che gli Stati Uniti debbano, o in passato abbiano mai dovuto, occuparsi dei destini del mondo intero. Nella visione politica di quel Paese c’è stato, in effetti, ...
Gli scenari

La Cina tradisce la storia inseguendo gli Stati Uniti

Nel commentare l’appena siglato trattato Ecep (Regional comprehensive economic partnership), il primo ministro cinese Li Keqiuang ne ha sottolineato lo spirito multilaterale e ha celebrato il trionfo del libero-scambio che supera i confini tra le merci e abolisce ...
Gli scenari

Le guerre dimenticate senza regole e senza l'Onu

Dovremo imparare a ragionare di scenari internazionali come se fossimo tornati al punto di partenza. Fin da quando esistono gli Stati, età governate da una o più grandi potenze che si sono succedute dominando la struttura dell’ordine internazionale. ...

Leggi altre analisi »
Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Sarà una catastrofe!
No, economia più solida
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
"Le navi delle ong
attirano i barconi"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'ideologia tramonta
e le spie battono cassa
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il mondo ha 44 sovrani
ma i "regni" contano poco
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Un viaggio tra i popoli
sull'idea del nuovo inizio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Una Greta, tante Grete
per difendere l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Il Myanmar
chiude le porte
all’inviato
Asean

Gerusalemme:
calma
apparente
dopo gli scontri

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00