Altri articoli
di 0
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Il Cardio non paga
e il Mizar si arena
L'INCHIESTA

La scuola volta pagina
con lezioni di sesso
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Kerouac e i bus
direzione a Malpensa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Lehman Brothers
e la fine del sogno Usa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Con il "topo morto"
la lotta tra Cia e Kgb
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”
06.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2018
05.09.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 17 settembre prossimo
31.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2017
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

MOSTRA di Claudio Guarda
L’erudita ricostruzione
di un mondo ideale
Claudio Guarda


Archeologo, nonché grande storico dell’arte, J.J. Winckelmann (1717-1768) e A.R. Mengs (1728-1779), anche lui tedesco e pittore, sono i due grandi iniziatori del Neoclassicismo settecentesco. Con opere fondamentali di teoria e di analisi quali "Pensieri sulla bellezza e sul gusto nella pittura", scritta da Mengs nel 1762 e la celebre "Storia dell’arte dell’antichità" del 1767, opera ultima di Winckelmann, edita a Dresda un anno prima della sua morte, in contemporanea con il ponderoso volume dei "Monumenti antichi inediti" pubblicato a Roma addirittura a sue spese. E proprio su quest’opera di dotta erudizione e meticolosa raffigurazione si concentra la rassegna in corso al m.a.x museo di Chiasso.
Prima di entrare nel merito della rassegna, però, vale la pena di ricordare - in tempi come i nostri - che il Neoclassicismo di cui parliamo (a differenza di altri celebri ritorni al mondo classico, vedi il Rinascimento) rappresenta la conclusione di un lungo processo iniziato nel Cinquecento e perdurato fino a metà Ottocento, in cui, non gli "italiani", ma le anime colte del continente europeo scoprono e assumono come proprie le lontane nobili radici dell’antichità greco-romana. Il Neoclassicismo di cui ci occupiamo, quindi, altro non è se non il punto di arrivo di una lunga elaborazione di identificazione e specchiamento, incrementata da importantissimi ritrovamenti e scavi archeologici come quelli connessi alla riscoperta di Ercolano e Pompei tra il 1738 e il 1765.
L’intera produzione scritta del Winckelmann in questo senso diventa un punto di riferimento esemplare. Uomo di cultura enciclopedica, egli non contribuisce solo a determinare un gusto che poi si diffonde in tutta Europa, ma trova proprio nel mondo antico i fondamenti per una teorizzazione dell’arte come storia ed estetica fondate sulla rigorosa classificazione e lettura dei reperti archeologici e come erudita ricostruzione di un mondo ideale. A 300 anni dalla sua nascita il m.a.x museo gli rende omaggio con un’ampia esposizione dove, accanto alle oltre duecento grafiche dei "Monumenti", figurano manoscritti, matrici in rame e reperti archeologici provenienti dal Museo archeologico nazionale di Napoli, che accoglierà poi questa stessa rassegna.
26-02-2017 01:00

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Attacco
alla parata,
Iran:
risponderemo

Russia:
manifestanti
chiedono dimissioni
di Putin