Il punto

Il virus s'insinua nei rapporti fra regioni

Le crepe apertesi questa settimana fra Berna e il Ticino non sono le prime. E non sono le sole fra il potere centrale della Confederazione e i Cantoni. Questa settimana il presidente del governo ticinese, Christian Vitta, ha ...
Il punto

L'emergenza virus paralizza le istituzioni

Federalismo e democrazia diretta. Sono questi i valori che emergono in tutti i discorsi della festa nazionale del 1 agosto e che uniscono gli svizzeri. Non a caso in Svizzera sono sempre i cittadini gli ultimi a decidere, ...
Il punto

Imprese responsabili contro il coronavirus

È trascorso un mese da quando a Lugano-Trevano si è celebrato un importante convegno. Il tema: "La responsabilità sociale dell’impresa". Proprio in questi giorni convulsi, dove le misure contro la diffusione del coronavirus fanno discutere, anche in modo ...
Il punto

Al di là delle paure chiediamoci perché...

È l’immagine della settimana. All’inizio della sessione parlamentare a Berna Magdalena Martullo-Blocher (Udc) è entrata nella sala del Consiglio nazionale con una maschera protettiva per difendersi dal coronavirus. La presidente Isabelle Moret le ha chiesto di togliersela, la ...
Il punto

I sogni di Republik si sono (quasi) infranti

Pochi l’avranno notato. In gennaio Republik ha compiuto due anni. Che bilancio si può trarre? Già quando il magazine online non era ancora sul mercato si discuteva di questa iniziativa, una novità assoluta nel panorama editoriale elvetico. Il ...
Il punto

I due nuovi scenari degli "anti immigrati"

L a consigliera federale Karin Keller-Sutter due giorni dopo l’ultima votazione, ha lanciato la campagna contro l’iniziativa "per un’immigrazione moderata" dell’Udc. La stessa settimana l’Azione per una Svizzera indipendente e neutrale (Asin), nella quale è molto preasente il ...
Il punto

L'Affaire Crypto un'ipoteca per il Plr

Per la politica elvetica è stata la bomba della settimana. Stiamo parlando dello scandalo Crypto, il caso di spionaggio portato alla luce da un’inchiesta della trasmissione Rundschau della Srf, dal Washington Post e dalla tv tedesca Zdf. La ...
Il punto

Ristudiare la storia con un fumetto

Domanda a uno studente bernese che sta per finire le scuole medie: "Chi è Henri Guisan?". L’adolescente alza le spalle, prima di rispondere. "È il tipo che ha una piazza a Berna, proprio accanto allo Stade de Suisse ...
Il punto

Berna vuole limitare cortei e manifestazioni

Berna non è solo la capitale politica della Confederazione. È anche la capitale delle manifestazioni e delle contestazioni. Quasi non passa giorno che un gruppo di persone, anche migliaia, si raduni e manifesti, sia contro il Wef di ...
Il punto

Le lobby della salute meno potenti a Berna

Questo mese molte commissioni del nuovo parlamento si sono riunite per la prima volta dopo le elezioni dello scorso 20 ottobre. È il momento di contare le forze presenti nelle nuove composizioni, soprattutto per quanto riguarda l’influenza delle ...
Il punto

E Argovia anticipa la linea dura dell'Udc

Argovia non è certo un cantone spesso al centro dell’attenzione nella stampa svizzera. Un po’ dimenticato perché stretto tra il potere economico dei cantoni Zurigo e Zugo che si trovano a est, il potere politico della capitale Berna, ...
Il punto

Il 2020 anno cruciale per le relazioni con l'Ue

Le elezioni federali appartengono al passato. Tuttavia, gli elettori saranno molto sollecitati l’anno prossimo e durante tutta la legislatura. Sono almeno 33 le iniziative per cui si stanno raccogliendo le firme. Iniziative che verranno discusse in Consiglio federale ...
Il punto

Ignazio Cassis ha vinto soltanto una battaglia

Ignazio Cassis questa settimana ha raggiunto due obbiettivi importanti. È stato rieletto consigliere federale e ha mantenuto il Dipartimento affari esteri (Dfae). Ma nonostante sia riuscito a respingere l’attacco dei Verdi, grazie a un blocco borghese compatto, per ...
Il punto

Governo a nove? Un'idea che riaffiora

Con ogni probabilità il prossimo 11 dicembre il Ticino non perderà il suo consigliere federale, Ignazio Cassis. La candidata al governo proposta dai Verdi, Regula Rytz, è stata ascoltata - o lo sarà - solo dai Verdi liberali ...
Il punto

Senza il patto con l'Ue rischio delocalizzazione

Felix Schönle gestisce la Wernli Sa a Rothrist nel Canton Argovia. La piccola ditta famigliare è specializzata nella produzione di tessuti medicali. Schönle in questi giorni ha fatto un annuncio che ha fatto clamore nella Svizzera tedesca. L’anno ...
Il punto

Quelle regole tacite non favoriranno i Verdi

La presidente dei Verdi, Regula Rytz, vuole farsi eleggere in Consiglio federale il prossimo 11 dicembre. Lo scorso 20 ottobre, Rytz ha vinto due volte: da una parte, il suo partito è diventato la quarta forza svizzera, conquistando ...
Il punto

Per chi fa politica le parole "pesano"

Per un politico ogni tanto basta una frase, una battuta infelice o ambigua per provocare un putiferio. Come è accaduto questa settimana al presidente del governo ginevrino, Antonio Hodgers, finito sotto accusa per sessismo. Cosa ha fatto Hodgers, ...
Il punto

Una apocalittica e meticcia Svizzera

La Ssr, o meglio la sua filiale romanda Rts, può realizzare una fiction politica che ha un’eco anche all’estero? È la scommessa che ha sottoscritto realizzando "Helvetica", una serie di sei episodi diffusi da questa settimana. Le attese ...
Il punto

Una partita a scacchi fra Berset e Cassis

Da due settimane il popolo svizzero ha eletto il nuovo parlamento. Lo "tsunami" verde insieme con l’onda viola ha travolto il Palazzo federale. È indubbiamente stata una votazione storica. A mente fredda va comunque sottolineato che difficilmente in ...
Il punto

I militanti del clima vanno ascoltati

Era previsto. Gli ecologisti e le donne, che hanno scatenato spettacolari scioperi quest’anno, hanno vinto le elezioni. Quello che non era previsto era l’ampiezza del successo, che si è trasformato in un trionfo. I Verdi hanno guadagnato 17 ...
Il punto

Dai sondaggi arriva una lezione ai politici

Sono trascorsi dieci anni. Allora, era il 29 novembre 2009, la maggioranza del popolo svizzero aveva detto sì al divieto di edificazione di minareti. Era stato, si disse, un voto contro l’establishment politico che quasi all’unanimità aveva chiesto ...
Il punto

La politica federale spinta dalla piazza

Ci sono i social network, Facebook, Twitter e Instagram. E in politica tutti cercano su queste reti la maggiore visibilità possibile. L’Udc e il Ps hanno immaginato una sorta di "fiction" vagamente ispirata alla serie danese Borgen. Il ...
Il Punto

Serve più trasparenza per i candidati a Berna

La discrezione è una virtù degli svizzeri. Ma la troppa discrezione può essere nociva, in particolare nell’ambito dei finanziamenti dei partiti politici e dei politici stessi. Come ogni quattro anni, anche per le elezioni federali non c’è chiarezza ...
Il punto

Una riforma sanitaria per tagliare i costi

Martedì scorso, il ministro della Sanità, Alain Berset, non ha nascosto la sua soddisfazione nell’annunciare i premi 2020 della cassa malati. Il previsto aumento del 3% si è fermato allo 0,2%. È una buona notizia, anche se  in ...
Il punto

La campagna del Ppd polemica ma originale

Mancano quattro settimane alle elezioni federali. Sale la tensione e l’attesa. E quanto sia alta la febbre del voto si è potuto constatare questa settimana quando il Ppd ha lanciato una discussa campagna online. Perché discussa? Perché era ...
Il punto

Pascale Bruderer, la donna che dice no

Le due Camere contano 246 parlamentari, 200 in Consiglio nazionale e 46 in Consiglio degli Stati. La leggenda vuole che ognuno di loro sogni di diventare un giorno consigliere federale, anche come seconda scelta. Non hanno torto. Guy ...
Il punto

Meyer lascia le Ffs tra guasti e ritardi

Dunque Andreas Meyer va via. Il numero uno delle Ferrovie federali svizzere (Ffs) ha comunicato la decisione di lasciare l’incarico nel 2020, dopo tredici anni di servizio. Aveva già deciso in primavera, dice. Ma sembra evidente che le ...
il punto

I Verdi in crescita tallonano Cassis

Stando ai sondaggi hanno già vinto le elezioni federali. A differenza di tutti i partiti di governo, il cui risultato elettorale appare incerto, Verdi e Verdi liberali sono quasi sicuri di guadagnare consensi il prossimo 20 ottobre. Del ...
Il punto

Al Consiglio degli Stati l'ardua partita del Ps

Il consigliere agli Stati sangallese Paul Rechsteiner è il parlamentare con più anzianità di servizio a Berna. Da ben 33 anni fa parte ininterrottamente del parlamento federale, dal 1986 come consigliere nazionale, dal 2011 come consigliere agli Stati. ...
Il punto

L'industria del tabacco ha perso di credibilità

Il vento è cambiato. Nel 2016 il Consiglio degli Stati aveva respinto il disegno di legge del Consiglio federale sui prodotti del tabacco, reputandolo troppo penalizzante per le multinazionali. Oggi, tre anni dopo, è accaduto esattamente il contrario. ...

Leggi altre analisi »
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
18.03.2020
Pubblicazione straordinaria: Decreto esecutivo concernente l’annullamento e il rinvio delle elezioni comunali per il periodo 2020-2024 del 18 marzo 2020
18.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, marzo 2020
13.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2020
11.03.2020
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
28.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2020
26.02.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 marzo 2020
19.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2020
14.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, gennaio 2020
11.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2020
10.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
L'economia malata
cambierà la società
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi



IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Coronavirus:
il business
della paura

Wuhan:
prove tecniche
di normalità

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00