Altri articoli
di 0
LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

Gli ospedali diventano
cliniche specializzate
L'INCHIESTA

Il successo di Airbnb
infastidisce gli hotel
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Nuovi caccia finanziati
con la colletta sul web
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Geografia della rabbia
contro la globalizzazione
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Ladri e spacciatori
cambiano il Califfato
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
12.12.2018
Ampliato il ventaglio dei colori per le mappe della qualità dell'aria [www.ti.ch/oasi]
09.12.2018
Nuovo orario 2019 per i mezzi di trasporto pubblico in Ticino [www.ti.ch/trasporti]
07.12.2018
Concorsi scolastici 2019/2020 - è aperto il concorso per la nomina e l'incarico di docenti e operatori
06.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2018
05.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2018
05.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2018
05.12.2018
Aggiornati i dati su consumo e produzione di energia in Ticino consultabili nel portale dell'Osservatorio ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
30.11.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2018
29.11.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2018
28.11.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 10 dicembre 2018.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

STORIE di Andrea Bertagni
Immagini articolo
"Ho messo in bottiglia
...i miei tre bambini"
Andrea Bertagni


I casi della vita. Una settimana prima di ritornare a lavorare, dopo la nascita del terzo figlio, un dolore intenso alla schiena la porta dal medico. Diagnosi: ernia del disco. Sonja Rigamonti, 32 anni, di Camorino, deve dunque rinviare il suo rientro alla Croce verde di Bellinzona dov’è soccorritrice professionista.  Una pausa forzata. Che la porterà a cambiare vita. "È tutta colpa di mio marito - scherza Sonja - che nel 2015 a Natale mi ha regalato il kit per fare la birra in casa: da lì in poi non mi sono più fermata".
Nel 2017, quello che era iniziato come un gioco, diventa una sfida. Vinta. L’avvio di un microbirrificio artigianale. Che porta il suo cognome. E sforna birre con l’etichetta Mater. Una scelta non casuale. "Prima di tutto mi sento mamma dei miei tre bambini: Olmo, Aurelia e Paride - spiega -. Nel 2015, quando ho iniziato ad avvicinarmi al mondo "brassicolo" il mio ultimo figlio me lo portavo dietro in una sorta di marsupio. E così ho pensato di infilarli tutti e tre in bottiglia". Difficile dire se è stata Sonja a scegliere la birra o viceversa. Essendo prima di tutto un’amante della bevanda alcolica. "Non sarei partita in caso contrario", conferma. Vero è che non tutti aprono un’azienda da un kit pensato più che altro per gioco. "Ma io sono fatta così: ho sempre avuto un approccio scientifico, mi entusiasmano le tecniche e le preparazioni. In questo caso mi si è subito aperta la mente, diciamo".
Sonja studia, sperimenta, affina. E impara tutto quello che c’è da sapere: macinazione, ammostamento, filtrazione, bollitura, ossigenazione. E inizia. "Prima con un impianto da 20 litri, oggi con uno da 100". Numeri non esagerati, ma comunque importanti. Soprattutto per Sonja che prima di tutto si sente mamma. Solo dopo birraia. Anche perché tutte le attrezzature sono in garage. Sì, nel classico garage, dove di solito partono tutte le idee embrionali. Che poi diventano vere e proprie attività commerciali. "Oggi la produzione mi impegna 2-3 giorni la settimana, senza calcolare l’etichettatura delle bottiglie e la distribuzione". Già, perché la Mater non solo è acquistabile a casa di Sonja, ma anche in numerosi bar e locali del Bellinzonese. "Il mio consiglio è di passare direttamente da me. In questo modo ci si incontra e conosce, sono sempre curiosa di vedere i miei clienti".
Particolare non trascurabile, le tre principali birre prodotte da Sonja, una bionda belga, un’American Pale Ale e una Porter, sulle etichette hanno il disegno dei suoi figli. "I colori sgargianti e luminosi richiamano invece l’Africa, un continente che porterò sempre nel cuore per via delle diverse missioni che ho svolto presso l’ospedale del Comboni Centre a Sogakofe in Ghana". Africa, Camorino e Germania. È davvero ampio e variopinto il mix di Paesi e culture delle birre di Sonja. "In effetti l’acqua che utilizza arriva proprio dalla fonte del mio Comune - precisa - mentre una delle principali materie prime, il malto, dalla Germania". Diverso il discorso sul luppolo, la cui provenienza è legata al tipo di birra che si vuole produrre. Anche in questo caso Sonja sa il fatto suo "Ho piantato tre arbusti in giardino. Chissà, magari un giorno, riuscirò a ricavarne la quantità sufficiente per la mia produzione".
Ma questo non è l’unico sogno nel cassetto. "Mi piacerebbe specializzarmi ulteriormente e in questo senso sono interessata a ottenere un diploma in bier. I corsi sono online dall’Inghilterra e gli esami sono organizzati al consolato inglese a Berna: vedremo". Nel frattempo è cresciuta la notorietà della Mater. Anche se Sonja, per sua stessa ammissione, non è attiva nel marketing. Segno forse che la bevanda prodotta a Camorino nel suo garage è davvero buona. Non ha bisogno di pubblicità.

abertagni@caffe.ch
16-12-2018 01:00

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

USA:
il segretario
all'interno
lascia

Cairo:
Scoperta
nuova tomba
della V dinastia