Altri articoli
di 0
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

"Troppi negozi chiusi,
ogni mese 5 in meno"
L'INCHIESTA

La "bolla integralista"
cresce nelle carceri
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Sparate leghiste
da ignorare sempre
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una politica assente
per il business migranti
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
L'amore d'antan
nel "Regality show"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018
08.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2018
06.06.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 giugno 2018.
06.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2018
01.06.2018
In occasione della "Settimana europea per lo sviluppo sostenibile", in programma dal 30 maggio al 5 giugno 2018, il Dipartimento del territorio (DT) ha aggiornato le pagine del proprio sito tematico, mettendo in evidenza attività e progetti promossi in collaborazione con i numerosi partner [www.ti.ch/sviluppo-sostenibile]
30.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile e primo trimestre 2018
29.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile e primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

DIARIO di Giuseppe Zois
Immagini articolo
Un parco a Loreto
per Maruccia Medici
Giuseppe Zois


Daro Diario,&softReturn;fa bene leggere che in questo tempo così apparentemente affrettato e dispersivo, c’è ancora spazio per il "territorio" speciale della memoria, non solo quella personale, ma di popolo. Conforta leggere che a Loreto vogliono intitolare un parco a una figura amata ed entrata nelle case di tutti i ticinesi: Mariuccia Medici. La popolare attrice dialettale, morta a 102 anni nel 2012, ha appassionato e divertito generazioni di spettatori, che la seguivano e l’aspettavano, soprattutto grazie alla Rsi. Una donna di contagiosa simpatia, pronta alla battuta, intelligente, sarcastica, mai sopra le righe (anzi, detestava gli eccessi e certe - chiamiamole così - "concessioni"). Ha dimostrato che non c’è bisogno della battuta greve per far ridere. Mariuccia con il suo teatro, con la sua vitalità e la sua saggezza spicciola, ha indicato l’ottimismo, la capacità di accontentarci, la via della serenità. Lei le risposte le cercava e le trovava nella quotidianità. Che è un merito non da poco.
DICIAMO che in un disegno di riconsiderazione toponomastica, sono molti i nomi nel Ticino che meriterebbero un posto per aver onorato a vario titolo la loro città o il loro paese. L’elenco è lungo e si incappa in un’inevitabile, forzata incompletezza (ahi, spazio tiranno!). Rovio, ad esempio, lo ha fatto l’anno scorso con una scelta di spiccata sensibilità e gratitudine, per Angelo Frigerio, uno dei più efficaci divulgatori di poesia: dal nostro Grignola al Trilussa, attraversando una luminosa costellazione. Sempre a Rovio ci sarebbe un altro grande nome - dell’architettura - da celebrare: Tita Carloni; così come a Novazzano troviamo Adriano Soldini, per anni direttore della Biblioteca cantonale di Lugano.
C’È DA AUSPICARE che i due esempi - Mariuccia Medici e Angelo Frigerio - facciano tendenza e siano imitati: ci sono donne e uomini, con le loro storie, che lo hanno meritato per l’impegno profuso e per la testimonianza data. In una densa intervista alla vigilia di un Premio della Fondazione del Centenario Bsi, a Lugano, il critico letterario Jean Starobinski mi disse: "La perdita di memoria è un grande deficit della nostra epoca. Certo, tutto può essere pervertito, compresa la memoria, perché qualche volta in nome della memoria coltiviamo particolarismi ostinati e chiusi". Meglio comunque i particolarismi che certi snobismi tradotti in... vie.
QUI, IN QUESTI segni familiari troviamo la volontà di dialogare, di collegare il nostro passato al presente e all’avvenire. Ci si ritrova ad abitare con volti che molti di noi hanno conosciuto: quindi mettiamo semi e radici della nostra identità, di un legame duraturo. È un modo di fare comunità: un antibiotico per affrontare la brevità e le insidie del contemporaneo.
24-06-2018 01:00

I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Macron
ipoteca
il mini vertice
europeo

Bosnia-Erzegovina:
la rotta dei migranti
al confine
con la Croazia