Altri articoli
di 0
LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

Se il parco verde
va a finire in fumo
L'INCHIESTA

Un tempo miniere d'oro
ora stabili abbandonati
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

I migranti di successo
incrociano i loro destini
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Quel Modi indiano
piace a Usa e Cina
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Dall'Iran sino a Kim
donald alza il tiro
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
17.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, maggio 2019
13.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, giugno 2019
12.06.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 24 giugno 2019.
12.06.2019
Pubblicato il rapporto annuale 2018 sul programma di monitoraggio ICP-Waters [www.ti.ch/aria]
11.06.2019
Qualità dell'aria in Ticino: rapporto 2018 [www.ti.ch/aria]
07.06.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha rinnovato il suo portale tematico, modificando e aggiornando parte della documentazione [www.ti.ch/commesse]
05.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2019
31.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile 2019
23.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2019
22.05.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 3 giugno prossimo

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

FUORI DAL CORO di Giò Rezzonico
Immagini articolo
La star degli algoritmi
che esplora la realtà
Giò Rezzonico


Michele Parrinello, professore e ricercatore all’Università della Svizzera italiana (Usi), è considerato una delle star delle scienze computazionali a livello mondiale. Il suo ufficio, al quinto piano del modernissimo stabile in vetro situato dietro l’edificio principale dell’Usi, è tappezzato di riconoscimenti internazionali. Nonostante la sua fama è una persona semplice e affabile che mette a proprio agio i suoi interlocutori, sforzandosi di rendere accessibile una materia per la verità non facile. Vive in Ticino da ormai diciotto anni; era giunto a Lugano nel 2001 per dirigere lo Swiss National Supercomputing Centre (Cscs) e per insegnare contemporaneamente computistica al Politecnico di Zurigo. Quando, alcuni anni dopo, il prestigioso Centro di calcolo sembrava stesse per lasciare Lugano, Parrinello fu uno degli artefici del salvataggio, assieme all’allora presidente dell’Usi Marco Baggiolini e al suo successore Piero Martinoli. Il Cantone fondò la facoltà di informatica e al suo interno l’istituto di scienze computazionali, che affidò proprio al nostro interlocutore. Così la scommessa fu vinta e il Cscs rimase in Ticino, trasferendosi da Manno a Lugano.
L’istituto di scienze computazionali, prima sotto la guida di Parrinello ed ora di Rolf Krause, in questi ultimi anni si è notevolmente sviluppato ed ha acquisito un prestigio internazionale. "Non dispongo di personale fisso - osserva il professore - salvo la mia segretaria. Svolgo le ricerche dirigendo un team di studenti che provengono da tutto il mondo e rimangono tre o quattro anni all’istituto". In parole semplici come si possono spiegare le vostre indagini? "Prima dell’avvento dei computer esistevano solo due modi per fare scienza: gli esperimenti e la teoria. L’arrivo del calcolatore elettronico ha aperto un nuovo orizzonte: quello della simulazione della realtà. Noi sviluppiamo algoritmi, per quanto ci concerne nei campi della fisica e della chimica, che ci permettono di simulare in modo sempre più accurato ed efficace la realtà e quindi il futuro". Esempi? "Ci siamo accorti che la qualità di molti materiali dipende da quanto sono ordinati gli atomi al loro interno. Attraverso le nostre ricerche cerchiamo di intervenire per migliorare questo ordine e quindi la qualità dei materiali. Questo ci permette per esempio applicazioni nei campi della medicina per rendere più efficaci i farmaci, dell’energia per migliorare la potenza dei pannelli solari e per studiare diverse forme di risparmio energetico".
Parrinello è autore di un cosiddetto acceleratore, che permette di simulare la realtà e che viene usato in tutto il mondo. Classe 1947, c’è da sperare che possa continuare a lungo a portare il nome dell’Usi oltre gli angusti confini ticinesi.
16-06-2019 01:00
La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

In Slovacchia
si insedia
la Presidente
europeista

Haiti in piazza
vuole
le dimissioni
del presidente