Altri articoli
di 0
LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

Gli ospedali diventano
cliniche specializzate
L'INCHIESTA

Il successo di Airbnb
infastidisce gli hotel
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Nuovi caccia finanziati
con la colletta sul web
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Geografia della rabbia
contro la globalizzazione
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Ladri e spacciatori
cambiano il Califfato
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
18.12.2018
Licenziato il messaggio relativo all’approvazione del Piano cantonale delle aggregazioni
12.12.2018
Ampliato il ventaglio dei colori per le mappe della qualità dell'aria [www.ti.ch/oasi]
09.12.2018
Nuovo orario 2019 per i mezzi di trasporto pubblico in Ticino [www.ti.ch/trasporti]
07.12.2018
Concorsi scolastici 2019/2020 - è aperto il concorso per la nomina e l'incarico di docenti e operatori
06.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2018
05.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2018
05.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2018
05.12.2018
Aggiornati i dati su consumo e produzione di energia in Ticino consultabili nel portale dell'Osservatorio ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
30.11.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2018
29.11.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

FUORI DAL CORO di Giò Rezzonico
Immagini articolo
Bimbi malati di cancro
in un nuovo ospedale
Giò Rezzonico


Diventa sempre più difficile azzeccare il regalo giusto per Natale. Vi propongo pertanto un regalo alternativo, quello di partecipare alla costruzione di un nuovo ospedale per bambini affetti da tumori in Nicaragua. Da trent’anni Amca, l’Associazione per l’aiuto medico al Centro America promossa dall’oncologo ticinese Franco Cavalli, si occupa della cura del cancro di bimbi che senza questo aiuto non avrebbero speranza di vita. "Quando abbiamo aperto a Managua il primo ospedale nel 1988 - racconta Cavalli - solo l’1 o il 2 per cento dei bambini in Nicaragua aveva i mezzi per farsi curare negli Usa o in Costa Rica. Gli altri casi non venivano trattati. Così abbiamo costruito una nuova ala, dedicata alle cure tumorali infantili, nell’unico ospedale pediatrico del Paese. Il Nicaragua conta più o meno lo stesso numero di abitanti della Svizzera, ma ha una popolazione molto più giovane: l’età media si aggira attorno ai 18 anni". Di conseguenza, se nel nostro Paese i bimbi affetti da tumore sono un centinaio all’anno, in Nicaragua si raggiungono i 3-400 casi. La costruzione di questo ospedale è avvenuta durante la guerra civile, con l’utilizzo di materiali poveri. Oggi l’edificio si trova in condizioni pietose. "È quindi giunto il momento di ristrutturare questa ala dell’ospedale. L’investimento necessario è di circa 1,3-1,4 milioni di franchi. La prima tappa del progetto - spiega l’oncologo - è già stata realizzata. Recentemente abbiamo aperto un piccolo centro servizi con farmacia, laboratorio e uno studio medico per piccoli interventi con un costo di 500mila franchi. La tappa successiva richiede un ulteriore investimento di 800-900mila franchi. La metà di questo importo è stata garantita da un privato. Prima di iniziare i lavori dobbiamo però reperire i rimanenti 400 mila franchi".
E il governo del Nicaragua non partecipa a una spesa tanto importante? "Preferiamo garantirci che paghi le spese di gestione - spiega Cavalli -, che per il nuovo ospedale saranno superiori a quelle attuali". Anche a questo proposito l’associazione aiuta garantendo consulenze mediche (vedi pagina 32), ma occupandosi pure della formazione del personale infermieristico, "che è il problema più delicato nella gestione del reparto", afferma Cavalli. A tale scopo è stato creato un gemellaggio tra il reparto oncologico pediatrico dell’ospedale San Giovanni di Bellinzona e quello di Managua. Ed ecco la nostra proposta natalizia: contribuite a portare a termine questa opera per salvare la vita a tanti bambini. Non un franco di quanto verserete sarà speso per costi amministrativi, ma tutto sarà devoluto alla costruzione. Il tagliando per il versamento lo trovate a pagina 36.
16-12-2018 01:00
La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

USA:
il segretario
all'interno
lascia

Cairo:
Scoperta
nuova tomba
della V dinastia