Altri articoli
di 0
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
16.01.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2019
10.01.2020
Arge Alp: pubblicato un bando di concorso per un posto vacante presso il segretariato generale
08.01.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 20 gennaio 2020
16.12.2019
L’Ufficio dell’ispettorato del lavoro ha pubblicato le date dei corsi di formazione inerenti la Legge federale sul lavoro e relative Ordinanze, previsti durante l’anno 2020
12.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, dicembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, novembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2019
27.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 dicembre 2019
27.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2019
22.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Con il lavoro a maglia
si spiega la finanza
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Dalla tavola sovranista
a quella pro - global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Effetto serra costante
rischio del nostro futuro
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IL PUNTO di Gerhard Lob
E Argovia anticipa
la linea dura dell'Udc
Gerhard Lob


Argovia non è certo un cantone spesso al centro dell’attenzione nella stampa svizzera. Un po’ dimenticato perché stretto tra il potere economico dei cantoni Zurigo e Zugo che si trovano a est, il potere politico della capitale Berna, a ovest, e la forza turistica del canton Lucerna, a sud. Ma Argovia con i suoi circa 700mila abitanti è forse uno dei cantoni più elvetici della Svizzera tedesca, dunque con una rappresentatività che va oltre i confini. Ricordiamo che la popolazione in una votazione cantonale nel 2014 vietò l’uso della lingua tedesca nella scuola dell’infanzia, imponendo l’obbligo per gli insegnanti di parlare il dialetto, cioè lo svizzero-tedesco.
Questa settimana, tuttavia, i riflettori si sono accesi sul canton Argovia visto che l’Udc ha scelto qui il suo nuovo presidente. È stato eletto il consigliere nazionale Andreas Glarner, un politico conosciuto a livello nazionale per le sue posizioni estreme, dure, nei confronti di richiedenti l’asilo e rifugiati. Insomma, un "hardliner". Glarner ha ricevuto il doppio dei voti del suo concorrente più moderato, il granconsigliere argoviese Rolf Jäggi.
Questo voto cantonale nella Svizzera tedesca viene interpretato come la volontà della base Udc di imboccare una linea politica dura, senza concedere compromessi. Anche Christoph Blocher, il gran patron del partito, si è espresso in questo modo. Perciò è altamente probabile che anche per sostituire Albert Rösti alla presidenza, durante l’assemblea dei delegati Udc il prossimo 28 marzo alla fine emerga un simile profilo. Intanto si fanno i nomi di due personaggi differenti: il banchiere Thomas Matter di Zurigo e il contadino Marcel Dettling di Svitto.
Per il partito della destra svizzera la scelta di questo presidente è importantissima visto che poco dopo il voto, il 17 maggio, il popolo svizzero si esprimerà sull’iniziativa lanciata proprio dall’Udc che vuole abrogare la libera circolazione con l’Unione europea (Ue). Poi seguirà la discussione sull’accordo quadro con l’Ue, considerato dall’Unione democratica di centro la madre di tutte le battaglie. Per poter vincere queste partite il partito ha bisogno di un presidente carismatico, convincente e decisivo, visto che i sondaggi in questo momento non sono favorevoli alla proposta dell’Udc. Qualcuno parla persino di Ueli Maurer come nuovo presidente; un’opzione poco probabile visto che questo ruolo non è compatibile con la carica di consigliere federale. Lasciamoci dunque sorprendere.
19-01-2020 01:00

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Prosegue
la protesta
antigovernativa
in Cile

Come evolve
la crisi
del vulcano
nelle Filippine

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00