L'analisi dopo il Pardo d'ro al film "A land imagined"
Immagini articolo
Ha vinto un film
che vedranno pochi
MARIAROSA MANCUSO


Twin Peaks" di David Lynch ha fatto danni, generando imitatori non all’altezza del maestro. L’ultimo meteorite colpisce il Palmarès di Locarno 2018, vinto da "A Land Imagined": film made in Singapore che comincia operaio come "Il salario della paura" di William Friedkin (o anche "Vite vendute" di Georges Artaud) e finisce visionario. Ai lavoratori immigrati viene tolto il passaporto, trovano sollievo nelle sale giochi (o forse anche il cantiere è un sogno, chi può dirlo?). Va notato comunque lo sfasamento: la serie tv è andata in onda nel 1990, il cinema la imita trent’anni dopo.
Il regista vincitore del Pardo si chiama Yeo Siew Hua, non fate neppure lo sforzo di tenerlo a mente: fa un film ogni dieci anni, questo è il secondo, e nelle sale non circolerà. Bisogna pur rispettare la gloriosa tradizione del Locarno Festival, dove il pubblico e il cinema si incontrano solo in Piazza Grande, per il resto viaggiano su binari separati.
Speravamo nei giurati Emmanuel Carrère e Sean Baker, lo scrittore di "Limonov" e il regista di "Un sogno chiamato Florida", per una campagna a favore dei due titoli che pur parlando di miseria e desolazione si facevano guardare senza bisogno di pizzichi per tenersi svegli. L’americano "Diane" di Kent Jones e il britannico "Ray & Liz" di Richard Billingham, che ha avuto solo una menzione speciale (come se lo avessero scoperto quando i giochi erano già fatti).
Premio per l’attrice a Andra Guti, la ragazzina antipatica e manipolatrice nel film del rumeno Rudu Munteanu (non era esente da difetti, ma almeno era una donna parlante, meglio della turca "Sibel" che comunica con il linguaggio dei fischi). Premio per l‘attore al coreano KI Joobong per "Gangbyun Hotel", l’albergo sul fiume diretto da Hong Sangsoo. Ovvero: il film prediletto dai cinefili che non si sono fatti incantare dal monumento al (proprio) narcisismo del regista argentino Mariano Llinas: 14 ore sbrodolate su vari generi cinematografici, e mai qualcosa di interessante per il civile spettatore.
Premio speciale della giuria - tutto ideologico - al documentario "M" di Yolande Zauberman: accuse ai rabbini pedofili, autocoscienza di maschi importunati (a ogni angolo di Tel Aviv ne sbuca uno). Il film israeliano che meritava il concorso, e anche un bel Pardo, era "The Dive" di Yona Rozenkier, relegato chissà perché in "Cineasti del presente.
12.08.2018


IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

I figli della provetta
compiono 40 anni
L'INCHIESTA

"La Svizzera annetta
Campione d'Italia"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

La sfida masochista
dei partiti di sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il populismo di Erdogan
sulla strada per l'Islam
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La dieta dei cittadini
interessa i governanti
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, luglio 2018
10.08.2018
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da venerdì 10 agosto 2018 alle ore 11.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
03.08.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico dell'Ufficio di Consulenza tecnica e dei lavori sussidiati [www.ti.ch/consulenza-tecnica]
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2018
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, giugno 2018
09.07.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 9 luglio 2018 alle ore 13.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
28.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2017
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Romania:
scontri e feriti
nel corteo
anticorruzione

La Nasa
lancia "Parker",
la sonda
verso il Sole