Ecco gli sms che hanno surriscaldato la polemica
Immagini articolo
La vicenda Cardio-Ente
in cinque messaggini
R. C.


Gli sms sono cinque. Non tre e non due. E a leggerli tutti, uno in fila all’altro - sebbene il primo sia del 16 gennaio e l’ultimo del 15 febbraio, quando scoppiò la polemica - risulta evidente come la vicenda si sia pian piano gonfiata a dismisura. E nonostante il parere contrario del protagonista, ovvero Giovanni Pedrazzini, il coprimario del Cardiocentro che aveva ricevuto una generica (quanto improbabile, fatta in questi termini) offerta di lavoro dal presidente dell’Ente ospedaliero cantonale (Eoc), Paolo Sanvido. Nei giorni scorsi la vicenda penale si è chiusa con un decreto di abbandono. Ma il Cardio non soddisfatto insiste. Sia il governo, ora dice, ad approfondire.
La lettura dei cinque sms dice chiaramente come l’iniziativa di Sanvido sia stata certamente inopportuna (detto col senno di poi), ma certamente da inquadrare all’interno di un rapporto di amicizia di lunga data. Tanto che, lo si comprende leggendo il quarto sms, Pedrazzini, saputo in anteprima dello scoppio della polemica, ha inviato all’amico Paolo un sms quasi a volersi scusare. E certamente per prendere le distanze dall’iniziativa dei vertici del Cardiocentro, la Fondazione, che avevano segnalato il fatto (cioè il primo sms di Paolo Sanvido a Giovanni Pedrazzini) al governo e alla magistratura.
La vicenda si è gonfiata a dismisura. È evidente e nonostante la procura abbia detto che anche in assenza di un concorso Pedrazzini non avrebbe comunque potuto essere assunto solo per volere del presidente e del Consiglio di amministrazione, nonostante ciò il Cardiocentro ora chiede ulteriori approfondimenti. Questa volta politico-amministrativi.

r.c.
17.03.2019


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

"La nostra vita?
Un percorso a ostacoli"
L'INCHIESTA

I morti sulle strade
sono calati da 97 a 15
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Ci sono quelli convinti
che il sushi sia vegetariano
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La guerra di Trump
e il sorpasso cinese
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il muro di Trump
contro gang e miseria
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
17.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2019
14.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2019
14.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2019
10.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2019
19.04.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta costitutiva del 2 maggio prossimo
15.04.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, marzo 2019
12.04.2019
Pubblicato il Rendiconto 2018 del Consiglio di Stato
12.04.2019
Pubblicato il rendiconto 2018 del Consiglio della magistratura
08.04.2019
Online la Città dei mestieri della Svizzera Italiana, con informazioni e aggiornamenti sui lavori in corso verso l'apertura
03.04.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 3 aprile 2019 alle ore 10:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Europeisti
in marcia
con Tusk
e Weber

Rabbia
in Venezuela
per il carburante
che non c’è