Il presidente dell'Ordine dei medici replica alle accuse
Immagini articolo
"Il mio onorario?
Quello di un manager"
MAURO SPIGNESI


No, non conosco la lettera, non l’ho mai letta. Ma esiste, voi l’avete, l’avete letta? Mandatemi la lettera, ripeto, e rispondo", dice il presidente dell’Ordine dei medici Franco Denti al telefono cercando di soffocare la sua irritazione mentre a tratti scandisce lentamente le parole: "Io, ribadisco, non ho visto nulla e sin quando non vedo quella lettera per me non esiste. E a quanto ne so non sa nulla neanche il Consiglio di Stato", spiega riferendosi alla raccomandata inviata da un gruppo di suoi colleghi al governo, dove si contesta, tra le altre cose, la modifica (peraltro a grande maggioranza) degli statuti dell’Ordine dando la possibilità di far parte dell’ufficio presidenziale senza limiti di mandato. "È una modifica - dice ancora Denti - che piaccia o no è stata presa nella massima trasparenza nell’ultima assemblea generale dell’Ordine. Ed è stata forse l’assemblea con più partecipanti nella nostra storia. Ripeto, è tutto trasparente, tutto regolare. Il resto è campagna elettorale, sono attacchi diretti, personali che non fanno parte del mio bagaglio culturale".
Anche su un altro aspetto particolarmente scottante toccato nella lettera, quello del criterio con cui vengono decisi gli emolumenti dei vertici dell’Ordine dei medici, Denti rivendica la "massima trasparenza". Si parla di una retribuzione per il presidente di 240mila franchi, più 100mila franchi per compensare le perdite nell’attività dello studio medico, oltre i rimborsi spesa. Sono cifre esatte? "Questo è un falso problema. Parto da un dato di fatto: la legittimità della mia presidenza e del consiglio direttivo dell’Ordine è data dai voti dell’assemblea generale". La remunerazione? "La mia carica - risponde Denti - non è quella di semplice presidente. Ma è quella di presidente, direttore e segretario generale dell’Ordine dei medici. Se si mettono insieme i tre ruoli, le tre funzioni che ricopro, vien fuori che i miei emolumenti complessivi sono quelli che prenderebbe qualsiasi manager che dirige degli accademici. Tra l’altro sono soldi privati, non sono neanche soldi pubblici. Dunque non capisco dove stia il problema".
Per il resto Denti insiste ancora: "Io questa lettera non l’ho vista. Io so soltanto che sono stato votato dall’assemblea dell’Ordine dei medici. E i colleghi è da dieci anni che mi manifestano la loro fiducia. Per il resto sono pronto a chiarire tutto. Quando, naturalmente, vedrò questa lettera. Se esiste...".

mspignesi@caffe.ch
17.03.2019


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

"La nostra vita?
Un percorso a ostacoli"
L'INCHIESTA

I morti sulle strade
sono calati da 97 a 15
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Ci sono quelli convinti
che il sushi sia vegetariano
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La guerra di Trump
e il sorpasso cinese
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il muro di Trump
contro gang e miseria
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
17.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2019
14.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2019
14.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2019
10.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2019
19.04.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta costitutiva del 2 maggio prossimo
15.04.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, marzo 2019
12.04.2019
Pubblicato il Rendiconto 2018 del Consiglio di Stato
12.04.2019
Pubblicato il rendiconto 2018 del Consiglio della magistratura
08.04.2019
Online la Città dei mestieri della Svizzera Italiana, con informazioni e aggiornamenti sui lavori in corso verso l'apertura
03.04.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 3 aprile 2019 alle ore 10:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Europeisti
in marcia
con Tusk
e Weber

Rabbia
in Venezuela
per il carburante
che non c’è