Gli onorari nelle altre categrie dopo le polemiche all'Omct
Immagini articolo
Avvocati e ingegneri
con cifre più basse
ANDREA STERN


Quello dell’Ordine dei medici è un unicum. Perché nelle altre associazioni di categoria della Svizzera italiana si lavora per pochi spiccioli, a volte persino gratuitamente. "Ricevo tra i 5 e i 7mila franchi all’anno - afferma Marco Del Fedele, presidente dell’Ordine ingegneri e architetti del canton Ticino -, mentre per gli altri membri del consiglio la remunerazione si aggira sui 2mila franchi all’anno". L’Otia, che conta più di 1.800 soci attivi, si basa su un sistema di milizia. "Non abbiamo dipendenti e non esistono dei compensi fissi - spiega Del Fedele -. Noi membri del consiglio riceviamo solo dei rimborsi spese simbolici. Una volta non c’era nemmeno questo ma negli ultimi anni l’impegno è fortemente cresciuto e si è voluto un riconoscimento".
Sullo stesso ordine di grandezza si situa la remunerazione di Tazio Gada, presidente dell’Ordine dei medici dentisti del cantone Ticino. "Mi viene assegnato un compenso di 6mila franchi annui, indipendentemente dal carico di lavoro - spiega -. Dal canto loro i membri di comitato ricevono un’indennità di seduta di 150 franchi". Cifre simboliche, anche in questo caso. "Non lo si fa per i soldi - sottolinea Gada -, bensì per difendere la nostra categoria".
Appena più cospicui sono gli importi versati al consiglio dell’Ordine degli avvocati del canton Ticino. "Nel 2017 l’indennità per i sette membri è stata di 62’055 franchi - spiega il presidente Renato Cabrini -. L’indennità fissa del presidente ammonta a 15’000 franchi annui, quella del tesoriere e del vicepresidente a 5’000 franchi, quella degli altri membri a 2’000 franchi. Vi sono poi dei rimborsi legati a riunioni, eventi e commissioni, cui tutti i membri del consiglio sono chiamati a partecipare". Infine vi è anche chi non incassa un centesimo. Sono i membri del comitato direttivo dell’Ordine dei commercialisti del cantone. "Non abbiamo gettoni di presenza - dice la presidente Cristina Maderni -. Gli eventi vengono finanziati dall’ordine, ma il nostro operato si basa unicamente sul volontariato".

a.s.
17.03.2019


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

"La nostra vita?
Un percorso a ostacoli"
L'INCHIESTA

I morti sulle strade
sono calati da 97 a 15
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Ci sono quelli convinti
che il sushi sia vegetariano
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La guerra di Trump
e il sorpasso cinese
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il muro di Trump
contro gang e miseria
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
17.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2019
14.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2019
14.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2019
10.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2019
19.04.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta costitutiva del 2 maggio prossimo
15.04.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, marzo 2019
12.04.2019
Pubblicato il Rendiconto 2018 del Consiglio di Stato
12.04.2019
Pubblicato il rendiconto 2018 del Consiglio della magistratura
08.04.2019
Online la Città dei mestieri della Svizzera Italiana, con informazioni e aggiornamenti sui lavori in corso verso l'apertura
03.04.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 3 aprile 2019 alle ore 10:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Europeisti
in marcia
con Tusk
e Weber

Rabbia
in Venezuela
per il carburante
che non c’è