Il giallo della sparizione di Americo Aldrovandi
Immagini articolo
Un "gigante buono"
scomparso nel nulla
ANDREA BERTAGNI


Prima di sparire da un giorno all’altro da Capolago il 20 marzo, Americo Aldrovandi aveva paura. L’aveva confidato a un suo amico, Matteo. E Matteo ci era rimasto male, perché avrebbe voluto soggiornare da Americo, mentre Americo da qualche settimana si era trasferito a Lugano da un altro suo amico, Tommy. Proprio per stare lontano da casa. Di chi aveva paura? "Non lo so, non me l’ha detto - ricorda Matteo - ma era diventato paranoico, usava i telefoni cellulari dei suoi amici per mandare messaggi e telefonare". Americo dunque si comportava come se si sentisse braccato. Una rivelazione che, se fosse confermata, aprirebbe un’altra pista in relazione alla scomparsa del 35enne di Capolago, di cui si è occupata anche la trasmissione italiana "Chi l’ha visto?", e inquieta e allarma. Non solo la famiglia e i conoscenti. Troppe zone d’ombra e interrogativi attendono ancora una risposta.
Andrea è del Mendrisiotto. Anche lui ha sentito Americo, prima che sparisse. "Mi ha telefonato in febbraio - racconta -  mi ha detto che si trovava a Barcellona, in Spagna: non so per quale motivo si trovasse lì, di sicuro aveva cominciato a frequentare un’altra compagnia, formata da marocchini e tunisini di religione musulmana". Andrea ha cercato di capire cosa facesse Americo con i nuovi amici. "Sono arrivato a pensare che dietro ci fosse l’Isis - continua - è noto come questi gruppi terroristici reclutino le persone che stanno attraversando momenti di particolare difficoltà".
Un’ipotesi agghiacciante. Soprattutto pensando che Americo prima di sparire avrebbe cercato di recuperare 2’000 euro, rivolgendosi a una persona che si occupa proprio di recupero crediti. A cosa gli servivano quei soldi? Voleva fuggire? Per andare dove?
A rivelare un altro particolare inquietante è Massimiliano, anche lui del Mendrisiotto. "Un giorno mi ha raccontato di essere stato rapito e abbandonato a San Bernardino, non mi ha detto da chi e nemmeno il motivo". Massimiliano non sa se la storia sia vera oppure no. Di sicuro Americo gliel’ha raccontata. Era fine gennaio.
Inoltre il 35enne, che rilegava libri per un’associazione di Mendrisio e leggeva testi sugli angeli, sulla spiritualità e frequentava un centro di meditazione, non sarebbe mai scappato di casa. Da un giorno all’altro, senza avvisare nessuno, men che meno sua nonna, a cui è molto affezionato. Questa è almeno l’opinione di molti suoi amici. Come Marco, suo vicino di casa a Capolago. "Lo incrociavo quasi tutti i giorni - chiarisce - c’era sicuramente molto disordine nella sua vita, ma non mi ha detto che voleva scappare o andare chissà dove". Anche Nicola, che abita a Mendrisio, la pensa allo stesso modo. "Non è da lui scomparire così, spero che non sia finito nei pasticci".
Gli amici concordano. Americo è una persona semplice. Un gigante buono. Ecco perché pensano che non può essere stato lui ad archittettare la truffa per la quale è stato indagato dalla magistratura. Transazioni immobiliari sospette, questa è l’accusa. "Non mi sembra una persona in grado di mettere in piede un castello del genere - afferma Marco, il vicino di casa -. Americo è il classico bonaccione, che viene incastrato".
Di sicuro, dopo l’aggressione omofoba subita la scorsa estate (di cui hanno parlato i siti), Americo si è chiuso in se stesso. Come altre volte in passato. "Ha risentito molto di quella violenza - osserva Andrea - si è lasciato andare anche dopo il ricovero a Mendrisio". Una crisi vera. Ma non l’unica. "Anche quando è morto suo nonno - sostiene Andrea - è stato molto male".

abertagni@caffe.ch
09.06.2019


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

Se il parco verde
va a finire in fumo
L'INCHIESTA

Un tempo miniere d'oro
ora stabili abbandonati
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

I migranti di successo
incrociano i loro destini
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Quel Modi indiano
piace a Usa e Cina
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Dall'Iran sino a Kim
donald alza il tiro
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
17.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, maggio 2019
13.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, giugno 2019
12.06.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 24 giugno 2019.
12.06.2019
Pubblicato il rapporto annuale 2018 sul programma di monitoraggio ICP-Waters [www.ti.ch/aria]
11.06.2019
Qualità dell'aria in Ticino: rapporto 2018 [www.ti.ch/aria]
07.06.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha rinnovato il suo portale tematico, modificando e aggiornando parte della documentazione [www.ti.ch/commesse]
05.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2019
31.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile 2019
23.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2019
22.05.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 3 giugno prossimo

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

In Slovacchia
si insedia
la Presidente
europeista

Haiti in piazza
vuole
le dimissioni
del presidente