Il nuovo e moderno polo di ricerca per "veicoli a distanza"
Immagini articolo
L'innovazione vola
con i droni a Lodrino
LIBERO D'AGOSTINO


Una tecnologia ad alto potenziale utilizzata già con successo nei soccorsi, per la sorveglianza, le riprese a bassa quota, la sicurezza, il trasporto di oggetti, nell’agricoltura e la cartografia di precisione. L’avveniristica industria dei droni dall’uso militare si è estesa a cascata a quello civile, segnando un’ulteriore tappa nell’evoluzione della digitalizzazione e della robotica. In questo settore innovativo e in forte crescita, il Ticino vuole giocare un ruolo significativo, grazie alla riconversione dell’ex aerodromo militare di Lodrino in un Polo tecnologico dell’aviazione e la nascita di un Centro di competenza sui droni.
Un progetto a cui stanno lavorando il Dipartimento delle Finanze ed economia, il Comune di Riviera e l’Ente regionale di sviluppo del Bellinzonese, che si avvarrà della collaborazione di Usi, Supsi e dell’Istituto Dalle Molle di studi sull’intelligenza artificiale, da anni impegnato anche in diverse ricerche sull’impiego dei droni e le loro interazioni con l’uomo.
"Per cogliere le migliori opportunità delle rapide trasformazioni prodotte dalla digitalizzazione, occorre agire con creatività - sottolinea il ministro delle Finanze Christian Vitta-. Ovvero, con quella capacità di costruire nuovi legami e rafforzare il dialogo tra i vari attori del nostro territorio, in particolare a livello aziendale e accademico, così da unire in modo virtuoso le tante competenze di cui il Cantone dispone".
Se tra Losanna e Ginevra si è ormai affermata una "Drone Valley" - un’ottantina di start up con 2.500 dipendenti -, anche il Ticino ha registrato esperienze molto promettenti. Due anni fa, ad esempio, la Posta ha utilizzato i droni per il trasporto di campioni di laboratorio dall’ospedale Civico all’Italiano. Ci sono, inoltre, aziende innovative come la Skypull di Lugano per lo sfruttamento dell’energia eolica ad alta quota, superando i limiti delle attuali turbine  (vedi articolo a lato) e poche settimane fa la tecnologia dei droni, con una prima in Svizzera, è stata utilizzata dal Dfe per una misurazione catastale nel Comune di Blenio. Con risultati di gran lunga superiori rispetto ai tradizionali rilevamenti fotografici o satellitari. "Ecco un esempio concreto - nota Vitta - di come coniugando le conoscenze tecniche e scientifiche con le necessità delle aziende e degli utenti, sia possibile realizzare dei progetti innovativi a favore di tutta la società".
Con la recente decisione di Riviera di acquisire, con un diritto di superficie, lo scalo di Lodrino, il Centro di competenza, ha fatto un importante passo avanti. Verso la realizzazione di quel polo di ricerca e sviluppo sui droni, per uso civile e professionale, con cui il cantone si è anche candidato alla rete nazionale di Switzerland Innovation Park. Una candidatura che stimolerà ancora di più la collaborazione tra imprese e istituti di ricerca all’interno dei nuovi Centri di competenza in settori a forte innovazione. Come l’intelligenza artificiale, le scienze della vita e la scienza dei dati, la manifattura additiva o i nuovi materiali e in cui anche i droni rappresentano un elemento con un grande potenziale di sviluppo.
Oggi per fare la differenza, ricorda il ministro delle Finanze, servono un approccio improntato all’apertura e la capacità di anticipare i tempi. "Con l’obiettivo - precisa- di concentrare in Ticino dei centri di competenza che, a loro volta, favoriranno l’attrazione di nuove realtà aziendali e sosterranno lo sviluppo di quelle esistenti. Si crea così un circolo positivo di crescita di cui beneficiano la nostra economia e l’occupazione".
ldagostino@caffe.ch
01.12.2019


Articoli Correlati
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
27.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 dicembre 2019
27.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2019
22.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2019
18.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2019
15.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2019
06.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 18 novembre 2019
04.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2019
30.10.2019
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2018 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Un traguardo sociale
ma ancora non per tutti
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'attentato a Londra
rilancia l'allarme jihad
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Arrestato
il presunto
aggressore
dell’Aja

Un trono
di soldi…
con lo scopo
di farne di più

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00