I temi e le proposte degli "anziani" nelle liste elettorali
Immagini articolo
La discesa in campo
dei politici "over 65"
ANDREA BERTAGNI, CLEMENTE MAZZETTA


L’esperienza al primo posto. La politica "riscopre" gli over 65. Che scendono in campo anche per una questione di voti, come dice Attilio Bignasca, già in lista nel ’91 per la Lega: "Alla fine in ogni elezione contano le crocette. Contano i voti che posso portare, fanno la differenza". Nelle liste elettorali si valorizzano gli anziani per un giusto mix fra generazioni, sottolinea Giorgio Galusero, che ha appeso la divisa al chiodo prima di buttarsi nell’arena politica. Sponda Plrt. "Sono ancora entusiasta come il primo giorno - dice - anche in Parlamento serve un certo equilibrio tra le generazioni".
Perchè  l’esperienza è utile, evidenzia Maristella Polli, Plrt, approdata in parlamento dopo la televisione. Punta al quarto mandato. "La politica ha sempre fatto parte della mia famiglia - dice - ho una grande esperienza da mettere a disposizione dei giovani". Ma gli anziani scendono in campo anche per se stessi. I candidati over 65 vogliono rappresentare "in proprio" i temi della loro età, sostiene Carlo Lepori, ps: "Sempre di più molte decisioni politiche, dalle pensioni alla sanità, riguardano questa fetta della popolazione che deve quindi avere una sua voce in Parlamento".
Over 65, sì, ma ancora energici e volitivi. Voglia di fare, di uscire da casa, dice Alfredo Bazzocco, in corsa per l’Udc. "È l’amore per la mia terra e per la mia gente ad avermi fatto lasciare a casa le pantofole", spiega l’ex poliziotto. Conoscono bene il Ticino, le tante associazioni presenti nelle città, come Jackie De Carli, di Minusio, entrato in politica nella Lega "per amicizia - spiega -. Me l’aveva chiesto Giorgio Morniroli, era il ‘92. Allora solo per Minusio. Ora corro per il Gran Consiglio. Su di me possono contare".
Vanno bene i giovani, le nuove speranze ma non bisogna dimenticare chi ha lavorato tutta la vita. Come Costanza Devoto, ex docente, candidata per i Verdi. "Sento ancora l’energia per impegnarmi sui temi ambientali per il bene del Ticino - osserva -, ho sempre fatto l’insegnante di geografia e storia e questi temi mi stanno ancora a cuore". Alla gioventù guarda anche Norberto Crivelli, dell’Mps: "Voglio far capire ai ragazzi che non bisogna arrendersi tanto facilmente, bisogna lottare sempre, anche se si hanno molti anni sul groppone come me".  
Uno che non s’arrende mai è Werner Nussbaumer, medico ambientalista, in politica dal 1968. Ha costituito un nuovo gruppo politico, la Lega Verde, per rilanciare le sue idee: "Ho vissuto gli anni d’oro del Ticino, quando c’era lavoro per tutti, non c’era inquinamento né paura. Voglio trasmettere quell’entusiasmo ai giovani". C’è ancora un mondo da cambiare per Camilla Mainardi, ppd. Da ex giornalista della Rsi ha saltato la barricata: "Dopo aver fatto domande ‘cattive’ per tutta una vita cercherò di dare risposte buone". Uscito da poco dal mondo del lavoro, ha energie da vendere pure Arnaldo Caccia, ppd: "Conosco il Ticino, i suoi problemi. Da più di 40 anni siedo nel Consiglio comunale di Cadenazzo, penso di avere idee e soluzioni per il cantone". Un cantone che merita di più, secondo Anna Biscossa, ps: "Merita una politica rigorosa e non superficiale. Il nostro contributo, assieme ai giovani, va proprio in questa direzione". abertagni@caffe.ch
cmazzetta@caffe.ch
17.03.2019


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

L'ascensore sociale
si è ormai inceppato
L'INCHIESTA

"Il via vai di procuratori
rallenta le inchieste"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

I talenti non hanno
orientamenti sessuali
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La crescita dipende
dai rapporti con Trump
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Le famiglie in fuga
dalle paure di Kabul
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Tecniche viet-cong
nei tunnel del Califfato
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Ue messa a dura prova
dall'avanzata sovranista
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cibo e ambiente
allungano la vita
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
21.03.2019
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da giovedì 21 marzo 2019 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, marzo 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, gennaio 2019
13.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2019
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, quarto trimestre e anno 2018
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2019
07.03.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da giovedì 7 marzo 2019 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
27.02.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta dell'11 marzo 2019.
27.02.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Brexit:
Farage lancia
la marcia
pro-Leave

Tirana:
violente proteste
davanti
al Parlamento