Gli obiettivi: piccole imprese, turismo e sviluppo delle valli
Immagini articolo
Il futuro dietro l'angolo
per il Ticino in crescita
LIBERO D'AGOSTINO


C’è una visione istituzionale e c’è anche un’ idea di futuro nel nuovo programma della "Per", la Politica economica regionale per il 2020-2023. Una leva decisiva nella strategia del dipartimento Finanze ed economia (Def) per uno sviluppo il più "armonico" possibile del cantone o, meglio, di quella che si va configurando come la "Città Ticino". Aumentare la capacità d’innovazione e la competitività delle piccole-medie imprese; potenziare la concorrenzialità del settore turistico; incoraggiare il riposizionamento coordinato delle regioni periferiche, valli e aree rurali, sostenendole verso un meccanismo autonomo di crescita. Ecco i tre assi d’intervento della "Per", con investimenti per 40 milioni di franchi tra Cantone e Confederazione, su cui ha lavorato il Def. Daranno corpo al messaggio del governo per il prossimo quadriennio.
Tre assi che, nelle intenzioni del ministro delle Finanze, Christian Vitta, saranno anche decisamente orientati da "un approccio trasversale" nell’incentivare i processi di digitalizzazione e contrastare così "la scarsa crescita della produttività", che resta tutt’ora uno dei punti deboli dell’economia cantonale. Con un’attenzione particolare alla formazione per rafforzare qualifiche e competenze, la migliore garanzia per affrontare i cambiamenti produttivi e creare occupazione.
In un cantone con 30mila aziende, in gran parte piccole e medie con meno di dieci dipendenti, le Pmi giocano un ruolo fondamentale per salvaguardare quella diversificazione del tessuto produttivo che in questi anni si è dimostrata la vera forza dell’economia. Per le piccole-medie imprese  è stato messo a punto un piano in tre punti.

Servizi di sostegno alle aziende
Alle Pmi il Cantone offrirà una paletta di servizi mirati e soprattutto, attraverso la Fondazione Agire, una consulenza strutturata (coaching) basata sulle loro esigenze concrete, che sarà assicurata da coach accreditati e qualificati che verranno impiegati in funzione del reale fabbisogno riscontrato tra gli imprenditori. Il sostegno all’innovazione di processo e di prodotto sarà la grossa novità nell’offerta proposta alle aziende dalla Fondazione Agire con una prestazione di nuova concezione. Si prevedono pure una valutazione dei servizi indirizzati alle imprese e dei modelli per una loro partecipazione ai costi. Inoltre, la Fondazione è chiamata ad aggiornare il concetto del Tecnopolo, dove peraltro sarà riadattata l’offerta di servizi per le imprese ospitate con lo scopo di moltiplicare le occasioni di networking e proporre dei nuovi servizi.

Più formazione per le micro imprese
Verrà rafforzata la formazione per cercare di adeguarla con maggiore prontezza all’evoluzione del sistema produttivo, privilegiando l’acquisizione di nuove capacità e abilità digitali. Altri progetti per la formazione potranno essere sostenuti, con l’accordo del dipartimento Educazione e cultura, se presentati dalle associazioni economiche a favore di più imprese, in particolare nel campo della digitalizzazione, ad esempio per la misurazione del bisogno delle nuove tecnologie digitali (digital readiness) e per lo sviluppo e la trasmissione di competenze applicative sempre nell’ambito del digitale (digital skills).

Creazione di Centri di competenza
La nascita di nuovi Centri di competenza è finalizzata a stimolare la collaborazione tra aziende e istituti di ricerca in settori altamente tecnologici: l’intelligenza artificiale, la scienza della vita, i droni, l’ingegneria civile, i nuovi materiali, la manifattura additiva e la scienza dei dati. L’obiettivo di una più stretta e funzionale collaborazione tra imprese e centri di ricerca (al riguardo il Ticino può vantare istituti di eccellenza di fama mondiale) sarà una delle priorità nell’agenda 2020-2023. Si punta ad una collaborazione strutturata tra aziende e centri di competenza in cui confluiranno conoscenze, personale e investimenti. In vista anche di una grande opportunità che si va profilando per il Ticino, ovvero la realizzazione di una sede di rete del Parco svizzero dell’innovazione (Switzerland Innovation) che fungerà da catalizzatore per i Centri di competenza.
ldagostino@caffe.ch
13.10.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
02.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 14 ottobre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
19.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2019
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
L'egemonia del dollaro
sulla moneta digitale
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Barcellona,
sale il numero
di arresti
e feriti

A Ford-Coppola
il premio
Lumière 2019

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00