L'economista Marco Salvi è ottimista sul futuro
"Ma con l'innovazione
crescono affari e salari"
REDAZIONE CAFFÈ


È uno scenario poco verosimile quello che, per colpa dei robot e dell’intelligenza artificiale,  prevede la fine del lavoro come lo intendiamo adesso". È una visione decisamente ottimistica quella dell’economista Marco Salvi, direttore di ricerca di Avenir Suisse, che tra l’altro sottolinea che questi foschi scenari "si sono prospettati ogni volta che un’evoluzione tecnologica ha fatto capolino".
Eppure riconosce che i robot fanno paura e che molti temono che rimpiazzino gli umani non solo per compiti semplici, ma anche per lavori ad alto valore aggiunto come medico o bancario. "Anche se è ormai possibile concepire macchine più intelligenti - spiega Salvi -, è altamente improbabile che esse si migliorino in modo uniforme su tutti i campi di attività". Per l’economista, intelligenze artificiali e robot altro non sono che l’evoluzione del processo nato con la rivoluzione industriale. "E ogni innovazione ha consentito di incrementare la produttività nei processi di lavorazione - dice -. Ognuna di queste innovazioni ha sempre permesso un drastico aumento della produttività e i salari reali sono sempre cresciuti di pari passo. Praticamente tutti gli aumenti di produttività degli ultimi due secoli sono andati a vantaggio dei lavoratori".
Sì, nella visione ottimista dell’economista forse alcune mansioni professionali spariranno, ma per altre un robot con altrettanto talento non si crea dall’oggi al domani. "A noi umani rimarranno vantaggi comparativi su cui puntare - afferma Salvi -. In un mondo reso iperproduttivo grazie alle macchine, ciò sarà sufficiente a garantire salari in forte aumento". Non solo, ma la più rosea delle previsioni ipotizza uno scenario in cui il potere d’acquisto cresce al punto da indurre molti ad abbandonare il mercato del lavoro per dedicarsi sempre più al tempo libero. "A mancare non sarà tanto la domanda di lavoro da parte delle imprese, ma la nostra minore disponibilità a sacrificare il tempo libero - conclude l’economista -. Alla fine, sarà necessario imporre di più il consumo. A meno che, piuttosto che tassare i robot come proposto da Bill Gates, trasformeremo anche loro in consumatori".
24.02.2019


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

L'ascensore sociale
si è ormai inceppato
L'INCHIESTA

"Il via vai di procuratori
rallenta le inchieste"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

I talenti non hanno
orientamenti sessuali
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La crescita dipende
dai rapporti con Trump
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Le famiglie in fuga
dalle paure di Kabul
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Tecniche viet-cong
nei tunnel del Califfato
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Ue messa a dura prova
dall'avanzata sovranista
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cibo e ambiente
allungano la vita
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
21.03.2019
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da giovedì 21 marzo 2019 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, marzo 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, gennaio 2019
13.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2019
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, quarto trimestre e anno 2018
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2019
07.03.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da giovedì 7 marzo 2019 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
27.02.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta dell'11 marzo 2019.
27.02.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Brexit:
Farage lancia
la marcia
pro-Leave

Tirana:
violente proteste
davanti
al Parlamento