Singolare viaggio tra i bar, specchio di città e culture
Immagini articolo
Le nuove generazioni
hanno mutato i caffè
NATASCHA FIORETTI


Continua il nostro viaggio nei caffè di nuova generazione. Da Milano, dove abbiamo visto che l’offerta non manca e ci sono caffè per tutti i gusti, questa settimana eccoci in Ticino. Le sorprese non mancano, ma fatica a prendere piede una nuova idea di caffè che potrebbe anche solo lontamente assomigliare alla filosofia di uno Starbucks londinese o di un qualsiasi caffè di tendenza a Berlino o a Barcellona. Per fortuna, qualcosa si muove, i giovani abituati a viaggiare e a spostarsi, in Ticino sentono la mancanza di questi luoghi di incontro e di aggregazione, luoghi in cui poter passare il tempo a studiare, connettersi, chiacchierare e bere caffè allo stesso tempo. E allora c’è chi si dà da fare.



Bellinzona - Lo stile particolare non passa inosservato, fosse solo per quelle mongolfiere
Un paesaggio surreale in cui fermarsi ore, e tutti i mercoledì...

“La vita è come una tazza di caffè. Tutto sta nel prepararla ma, soprattutto, nel modo in cui la gusti”. È l’opinione di Stefan Zivkovic, 25 anni, nato e cresciuto a Bellinzona che con un amico ha aperto L’Arte del Caffè, al numero 45 di viale Portone. Non potete non notarlo se siete diretti in auto in stazione, attirano l’occhio le vetrine illuminate con le lampadine a led industriali un po’ vintage e i tavolini in legno all’esterno sempre pieni di giovani. Entrando, la prima cosa che sorprende è la gentilezza. Oltre a una ciotola d’acqua e due carezze per chi è accompagnato da un cagnolino.
A caratterizzzare l’arredamento è uno stile minimal, sedie e tavoli in legno chiaro, pavimento con piastrelloni bianchi e neri in stile portoghese, poltroncine verdi perfettamente in tinta con le pareti decorate con rami di felce. Un locale luminoso e caldo. Bella anche la parete nera nell’angolo con le mongolfiere bianche che si alzano su un paesaggio surreale. “L’idea era quella di creare un luogo con un’atmosfera positiva, un luogo di incontro nel Bellinzonese dove offrire la possibilità di lavorare, studiare e leggere bevendo un buon caffè. Le nostre miscele sono fatte a regola d’arte, selezionate con cura e provenienti da diversi paesi”.
Chi è attento o chi viene a L’Arte del Caffè per lavorare nota che oltre al wi-fi ci sono molte prese alle quali attaccarsi con il pc o con il telefono. Senza chiedere, si riceve al tavolo una caraffa di acqua naturale. Non mancano neanche i quotidiani ticinesi e il Corriere della Sera. È un locale molto frequentato dai giovani che qui si sentono liberi di stare, “non mettiamo dei limiti, le persone possono fermarsi quanto vogliono”. I più grandi invece vengono per il buon caffè. Per pranzo, ampia offerta di panini e insalate e da qualche settimana una novità: la cucina itinerante e di classe di Trevor Appignani. Solo al mercoledì.



Locarno - Arredamento vintage Al Borgo, dove si gustano dolci casalinghi e torte vegane
Le poltrone d’epoca invitano a condividere storie e esperienze

Non va lontano dallo spirito di Stefan Zivkovic, Sonia Esposito, 41 anni, gerente da qualche mese del locale Al Borgo Caffè Bistrot.  “Il caffè è un posto dove uno deve stare bene”, sostiene. Non è difficile sentirsi comodi, quasi come a casa, nelle poltrone d’epoca in pelle di questo locale in stile vintage con una punta di moderno in via Borghese 2 a Locarno. “Si potrebbe trasportare questo caffè in una grande città come Berlino o Milano e non avrebbe nulla da invidiare, anzi, sarebbe meta preferita di molti”, sottolinea Sonia.
Qui, nella Città Vecchia di Locarno, non si può contare sullo stesso tipo di affluenza ma “lo spirito e l’identità del locale creano quell’idea di appartenenza per cui molti tornano, diventano clienti abituali”. La superficie si espande e offre l’imbarazzo della scelta per chi cerca un angolo per lavorare, organizzare e fare riunioni o, semplicemente, fare colazione. “Torte e dolci fatti in casa con ingredienti sempre freschi. Utilizzo anche farine alternative, senza glutine e preparo dolci vegani”, assicura Sonia. Gestire questo caffè che conosceva e amava da tempo è per lei un sogno che si avvera “nella vita nulla ha senso se non lo condividi con gli altri. Le persone ti stupiscono, ti raccontano cose che non sapevi, aprono orizzonti. Ed è magico quando tutto questo avviene qui, nel mio caffè”.



Lugano - Il Mauri, un po’ salone e barber shop e c’è chi punta su wi-fi, scambi e discussioni
Aperitivi etnici e bitcoin bevendo nella tazzina della meravigliosa Alice

I caffè di nuova generazione in Ticino non sono molti e i giovani abituati ormai a viaggiare e a vivere altre realtà ne sentono la mancanza. Ce n’è però uno perfetto a Lugano che dal 1996 a oggi è diventato ormai un’istituzione, il Biblio Café Tra l’altro, in via Castausio 2. Anche la connessione qui è arrivata prima “sono dieci anni che abbiamo il wi-fi”, sottolinea Samuel Benigni, uno dei giovani responsabili, che ricorda come il Tra in tutti questi anni non abbia mai perso il suo spirito originario, “essere un luogo di incontro e di discussione nel quale confrontarsi, aprirsi allo scambio, ospitare e far convivere persone diverse”.
Da sempre i libri e i giornali qui sono di casa, nell’intento aprire la cultura a tutti. Ogni mese, una mostra e numerose attività ed eventi vengono ospitati. Tra aperitivi etnici, concerti dal vivo e letture si organizzano anche mercatini con prodotti bio a km zero. Qui dove il caffè costa ancora 2 franchi rispetto ai 3 del centro, le cannucce sono bandite, l’acqua del rubinetto è gratuita e si accettano bitcoin. I clienti, molti di casa da anni, spaziano da tutte le età, “dal nonno al bambino alla ragazzo con la cresta”. Molti vengono qui per bere il caffè e chiacchierare, altri per lavorare o fare riunioni: “Ho visto insegnanti fare la lezione di inglese ai loro allievi. Abbiamo anche una saletta che mettiamo a disposizione per fare assemblee di ogni tipo”, dice Samuel.
Un altro indirizzo a Lugano dove è possibile bere un buon caffè in un luogo accogliente e originale è il Caffè Mauri in via Vegezzi 4, un po’ caffè, un po’ barber shop, un po’ salone di bellezza. Difficile da definire, insomma, e sicuramente non un luogo per lavorare o sostare a lungo anche perché all’interno lo spazio è piccolo. Ma è un imperdibile indirizzo per un ottimo caffè o un cappuccino servito nella tazzina vintage di Alice nel Paese delle Meraviglie.
13.10.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
02.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 14 ottobre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
19.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2019
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
L'egemonia del dollaro
sulla moneta digitale
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Barcellona,
sale il numero
di arresti
e feriti

A Ford-Coppola
il premio
Lumière 2019

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00