Due studi compilano la classifica dei Paesi dove si sta meglio
Immagini articolo
Sorrisi, baci, vacanze...
le parole della felicità
MAURO SPIGNESI


La felicità non è soltanto uno stato d’animo, una emozione, un sentimento. È anche indicatore di benessere di un Paese. Perché più i cittadini stanno bene e più il Paese è destinato a crescere. Ed ecco perché negli ultimi anni la felicità è diventata oggetto di studio. Come hanno fatto i ricercatori che hanno ricostruito la storia degli ultimi secoli, dal 1800 agli anni dopo la seconda guerra mondiale, analizzando le parole maggiormente utilizzate da scrittori nei loro testi e dai giornalisti nei loro reportage e articoli che hanno scattato l’istantanea di un periodo. Una sorta di specchio dei sentimenti di gioia che puntualmente rimanda a quanto è accaduto. Ad esempio l’andamento dell’economia. "Dalla crisi del 2007 viviamo un picco negativo che ha pochi precedenti", ha spiegato a Repubblica Eugenio Proto, economista del comportamento e docente all’Adam Smith Business School dell’Università di Glasgow nonché tra gli autori dello studio pubblicato sulla rivista scientifica "Nature human behaviour".
I ricercatori hanno messo insieme le parole che fanno stare bene, come laureato, vacanze, bacio, desiderio, fratello e quelle che invece provocano emozioni negative, come stupro, incidente, lutto, agonia e guerra. Poi sono andati a calare sulla storia di quattro Paesi (Italia, regno Unito, America e germania) questi termini e hanno analizzato il "tasso di goia".
Ma non c’è solo questa ricerca. Quella più ampia e completa è quella che esce ormai da sette anni a marzo, si chiama "World happiness report" (sponsorizzata da una nota marca di caffè italiano), viene presentata nella sede delle Nazioni unite e misura il tasso di felicità in 156 Paesi. Qui la Svizzera è stata ai primi posti della classifica nelle precedenti edizioni sino a scivolare anno dopo anno al sesto posto (nel 2018), superata da Finlandia (prima), Danimarca (seconda), Norvegia (terza), Islanda (quarta) e Norvegia (quinta). Tutti Paesi del nord Europa.
La ricerca, che mette in evidenza come l’indice sia calato un po’ in tutto il mondo, è curata con metodo scientifico da docenti della Columbia University di New York, che hanno sottolineato come la felicità sociale sia anche il riflesso di buoni servizi e un buon sistema sociale, di sicurezza e fiducia nelle istituzioni. Tutti fattori, individuali ma che diventano collettivi, che evidentemente i cittadini percepiscono come positivi e contribuiscono a migliorare lo stato d’animo e la prospettiva. D’altronde Charles Schulz fa chiedere nei suoi famosi fumetti a Linus come pensa d’essere da grande, e lui risponde didascalico: "Vergognosamente felice!".
mspignesi@caffe.ch
10.11.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
18.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2019
15.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2019
06.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 18 novembre 2019
04.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2019
30.10.2019
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2018 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
23.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 4 novembre 2019
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Bipartitismo in stallo
da Madrid a Londra
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Praga:
la tecnologia
delle dittature
in mostra

Iran in piazza
contro il caro
carburante.
Un morto a Sirjan

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00