Germaine Cousin, 93 anni, è la "decana" delle erbe alpine
Immagini articolo
'Sono tornata dall'India
con dieci anni in meno'
ANDREA STERN


Germaine Cousin-Zermatten aveva dodici anni quando il medico le disse che sarebbe rimasta paralizzata a vita e che non avrebbe potuto avere figli. Tutta colpa di una brutta caduta in slitta mentre tornava da scuola, a Saint-Martin, il paesino abbarbicato sulle montagne vallesane in cui è nata e cresciuta insieme ai tredici fratelli e sorelle. Per Germaine fu uno schock. Rimase per mesi inchiodata al letto, immaginandosi una vita di clausura. Ma sua mamma non volle arrendersi al perentorio giudizio del medico. Si mise a massaggiare la figlia due volte al giorno con degli oli ricavati da piante della regione. E piano piano le condizioni di Germaine migliorarono, finché tornò a camminare normalmente. Il medico non credeva ai propri occhi. "E ancora oggi, 93enne e nonna, sono in perfetta forma - afferma con contagioso entusiasmo al Caffè -. Senza prendere nessuna medicina".
Quell’incidente sulla neve fu una chiave di volta nella vita di Germaine. "Giurai a me stessa - racconta - che mi sarei impegnata a tramandare ai posteri le conoscenze sulle erbe naturali insegnatemi da mia mamma". Detto fatto, l’energica vallesana trova un impiego nel settore alberghiero. Poi diventa rappresentante per una ditta che vende macchine da caffè. Un lavoro grazie al quale, racconta, "ho potuto venire diverse volte in Ticino". Ma a lato della sua gratificante attività professionale, Germaine continua a coltivare la passione per i rimedi naturali. Regolarmente si reca sui monti sopra Saint-Martin per raccogliere le piante necessarie alla creazione delle sue "pozioni magiche". Ne spiega le virtù a tutti gli interessati, tiene delle conferenze e scrive dei libri. "Continuo a scrivere ancora oggi - dice -, con l’aiuto di mio figlio Raymond, visto che io il computer non lo so usare".
Tra i suoi numerosi libri alcuni sono diventati dei veri e propri bestseller, come "Les rémedes de grand-maman ne se perdront pas", con oltre 50mila copie vendute. "Ma io non lo faccio per i soldi - precisa -. Voglio far sì che queste conoscenze non vadano perse, che possano aiutare le persone che ne hanno bisogno, come hanno aiutato me in tante situazioni della vita".
Germaine conosce più di cento rimedi naturali, utili a superare qualsiasi malanno. "Ma non esistono delle verità assolute - sottolinea -. Ognuno deve imparare ad ascoltare il proprio corpo e capire quale può essere la cura migliore". Germaine ormai il suo corpo lo conosce benissimo. Ma resta convinta che a ogni età ci sia qualcosa da imparare. Anche per soddisfare questa sua inesauribile curiosità si è recentemente concessa un viaggio in India, a Goa, per sottoporsi a una cura ayurvedica. "Avevo avuto un problema all’anca e sentivo il bisogno di ricaricare le batterie - spiega -. Il viaggio è stato lungo, ma mi sento rigenerata. Per due settimane sono stata massaggiata e coccolata. Sono tornata indietro piena di energia, è come se avessi dieci anni in meno! È stato fantastico, sicuramente andrò in India ancora tante altre volte".
Appena rimesso piede nel suo Vallese, Germaine ha ricominciato il suo lavoro di divulgazione con rinnovata passione. Una conferenza di qua, un’apparizione televisiva di là, la sua agenda non conosce pagine vuote. E ora Germaine ha anche un nuovo ambizioso obiettivo. "Insieme a mio figlio vogliamo realizzare a Saint-Martin un centro di formazione sui benefici delle erbe alpine - afferma -. Vogliamo inoltre coltivarle vicino al centro, in modo da non dover più fare lunghe camminate in montagna per raccoglierle. Tramandare le conoscenze è la mia missione di vita e finché vivrò vi dedicherò tutte le mie energie".

astern@caffe.ch
10.02.2019


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

Una cultura politica
di vuote banalità
L'INCHIESTA

Non solo Medtech
nel polo di ricerca
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Lo stile smarrito
dai perdenti di successo
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Senza il riciclaggio
non si salva il clima
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La guerra degli 007
all'ombra dell'Europa
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Ue messa a dura prova
dall'avanzata sovranista
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.04.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta costitutiva del 2 maggio prossimo
15.04.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, marzo 2019
12.04.2019
Pubblicato il Rendiconto 2018 del Consiglio di Stato
12.04.2019
Pubblicato il rendiconto 2018 del Consiglio della magistratura
08.04.2019
Online la Città dei mestieri della Svizzera Italiana, con informazioni e aggiornamenti sui lavori in corso verso l'apertura
03.04.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 3 aprile 2019 alle ore 10:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
01.04.2019
Tiro obbligatorio 2019
21.03.2019
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da giovedì 21 marzo 2019 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, marzo 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Sudan,
si dimette
anche il leader
del golpe

Gilet gialli
a prova
di legge
anti-casseur