Benessere
Immagini articolo
La diagnosi è asma,
ma la malattia non c'è
CRISTINA GAVIRAGHI


Tosse, fiato corto, respiro sibilante e oppressione al petto. Si va dal dottore ed ecco la sentenza: asma. Ma in alcuni casi, non troppo rari, la patologia in realtà non è presente. Uno studio dell’ospedale di Ottawa, apparso sulle pagine di Jama, dopo aver considerato oltre 600 individui diagnosticati come asmatici e averli sottoposti a vari test respiratori, ha escluso la presenza di asma in un terzo dei pazienti.
Tra questi, l’80 per cento assumeva farmaci antiasmatici, in un caso su tre quotidianamente. La quasi totalità dei "falsi asmatici", però, ha interrotto le terapie senza andare incontro ad alcun disturbo nell’anno in cui si è svolto lo studio. Ma cos’era, se non asma? Per il 29 per cento dei pazienti non si sono riscontrate condizioni mediche particolari, per il 33 per cento si trattava di sintomi legati ad altre patologie, come reflusso gastroesofageo o di origine allergica, mentre in due casi su 100 l’asma era stata diagnosticata al posto di seri disturbi polmonari o cardiaci.
"È difficile dire se ci sia stata una cattiva diagnosi all’inizio o se la patologia respiratoria sia andata incontro a remissione, come a volte accade, ma resta il fatto che un terzo dei pazienti non era asmatico al momento dei test", dichiara Shawn Aaron, pneumologo canadese. Diagnosticare l’asma non è sempre semplice. I sintomi sono spesso condivisi con altre patologie e possono variare nel tempo. Fondamentali, per una diagnosi corretta, sono i test respiratori come la spirometria, capace di valutare la qualità di inspirazione ed espirazione. Test che, però, nella metà dei casi non sono stati eseguiti. I medici si sono basati spesso solo sulla sintomatologia del paziente.
Il rischio è quello di far assumere farmaci a chi non ne ha bisogno, con il pericolo di eventuali effetti collaterali e, ancor più grave, di non riconoscere e curare una patologia esistente. La presenza dell’asma e il suo andamento nel tempo devono essere valutati con gli appositi strumenti, l’uso dei quali deve essere preteso dal paziente. Ma attenzione, la sospensione dei farmaci antiasmatici, per remissione anche temporanea e per assenza della patologia, deve essere concordata col medico, per evitare pericolose conseguenze.
05.02.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Se l'assistenza
è a lungo termine
L'INCHIESTA

Un "aiuto domiciliare"
diventato carissimo
L'IMMAGINE

Una settimana
un’immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Lei un invalida?
Ma è sui social!
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I "Paradise Papers",
un furto di ricchezza
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Propaganda e verità
sono sempre in guerra
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.11.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, ottobre 2017
15.11.2017
Istituto della formazione continua - Pubblicato il nuovo programma gennaio-giugno 2018 dei corsi base per formatori di apprendisti
15.11.2017
Comunicazione di prassi cantonale concernente le deduzioni di spese professionali particolari degli espatriati domiciliati nel Canton Ticino
08.11.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 8 novembre 2017 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
07.11.2017
I dati del censimento annuale dei rifiuti sono ora consultabili in modo interattivo anche sul portale dell'Osservatorio Ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
30.10.2017
Pubblicato nuovo formulario per la compilazione elettronica della dichiarazione dei redditi 2017 dei Patriziati, con la funzione di somma automatica
24.10.2017
Aggiornato il sito tematico del Parco del Piano di Magadino [www.ti.ch/ppdm]
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017
18.10.2017
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Parigi:
Hariri annuncia
il ritorno
a Beirut

Zimbabwe:
corteo
contro
Mugabe