Benessere
Immagini articolo
Ecco perché i giovani
soffrono di lombalgia
CRISTINA GAVIRAGHI


I bambini sono più flessibili e tonici, ma non per questo sono al completo riparo dal mal di schiena. Un concetto ribadito dal Nationwide Children’s Hospital di Columbus in Ohio sulle pagine di Jama Pediatrics. Dall’analisi della letteratura scientifica sul dolore lombare in età scolare, gli studiosi hanno rilevato che il disturbo è presente in misura dell’uno per cento in chi ha sette anni, del sei per cento in chi ne ha dieci e sfiora il 20 per cento tra i 14 e i 16 anni. La patologia dunque è presente anche in bambini e adolescenti e tende a incrementare la sua diffusione con l’aumentare dell’età. Si tratta generalmente, però, di disturbi dalle cause benigne, facilmente risolvibili con un po’ di riposo e grazie all’intervento del pediatra di base.
Ciò che principalmente causa dolore lombare ai ragazzi sono piccoli traumi o un uso eccessivo, dovuto all’attività sportiva, dell’apparato muscolo-scheletrico. Quest’ultimo, in bambini e adolescenti, è ancora in fase di sviluppo e più a rischio di traumi e contratture muscolari. Per questo è fondamentale una graduale e adeguata preparazione atletica, specialmente per chi partecipa a competizioni sportive. Le sessioni di allenamento dovrebbero inoltre prevedere dei momenti di riposo, in modo particolare per chi svolge movimenti ripetitivi.
Ma il dolore lombare pediatrico non è solo colpa di troppo sport. Anche farne poco è controindicato, inoltre la crescita, specie se rapida, ci può mettere lo zampino, così come pure la familiarità per il disturbo e pregresse lesioni alla schiena. "Si pensava che la lombalgia nei bambini fosse colpa di uno o più fattori specifici, ma molti studi mostrano che non è necessariamente così; diversi elementi della vita quotidiana dei ragazzi possono far insorgere il disturbo", dichiara il medico sportivo James MacDonald.
Ecco perché è importante che i pediatri abbiano una buona conoscenza dell’anatomia della colonna vertebrale e dei fattori eziologici del mal di schiena nei bambini e negli adolescenti. Nel caso in cui, però, il dolore fosse particolarmente debilitante e persistente, l’intervento di uno specialista e di più approfondite indagini diagnostiche aiuterà a valutare l’eventuale presenza di più rare e serie condizioni come patologie vertebrali, neoplasie e infezioni.
19.02.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
LA SOLIDARIETÀ


La generosità dei ticinesi
per i pastori delle steppe
L'INCHIESTA


Interrogativi sulle eredità
degli anziani maltrattati
L'INCHIESTA


Meno sesso
a pagamento


POPULISMO
VS POPULISMO
È finito lo scontro
fra destra e sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La "pentola" siriana
minaccia di esplodere
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Dopo la presa di Mosul
tornerà la guerriglia
Guido Olimpio
Guido Olimpio
I sentieri del Russiagate
portano fuori dagli Usa
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il nuovo mondo
secondo Trump
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Sandro Cattacin
Sandro Cattacin
Gli attributi razzisti
della cronaca nera
Ritanna Armeni
Ritanna Armeni
A Renzi non si perdona
la "rottamazione"
Paolo Bernasconi
Paolo Bernasconi
Non si sfugge
alle nuove regole
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Disposte a tutto
per i propri figli
Alessandra Comazzi
Alessandra Comazzi
I manicaretti in tv
rischiano il flop
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cade l'ultimo tabù
per sfamare il pianeta
Marino Niola
Marino Niola
Lo straniero riassume
tutte le nostre paure
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Soltanto la prevenzione
potrà metterci al sicuro
Filippo Facci
Filippo Facci
È un voto politico
che paralizza il Paese
Roberto Alajmo
Roberto Alajmo
La Grande Migrazione
non si fermerà da sola
Roberto Nepoti
Roberto Nepoti
Per un Festival à la page
un'inedita sezione 2.0
Antonio Sciortino
Antonio Sciortino
Le Famiglie vere
eroine nella crisi
Roberto Vacca
Roberto Vacca
La caduta libera
del mito della sicurezza
Andrea Vitali
Andrea Vitali
Zimmer frei

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
24.05.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile e primo trimestre 2017
22.05.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, aprile 2017
17.05.2017
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 29 maggio prossimo
11.05.2017
Militare: Visite di reclutamento 2017
11.05.2017
Tiro obbligatorio 2017
02.05.2017
Pubblicato il nuovo Questionario legislatura 2017-2021 per i Patriziati
26.04.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria dell'8 maggio prossimo
26.04.2017
"La quiete stimola" 26 aprile 2017: giornata contro il rumore [www.ti.ch/rumore]
25.04.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da martedì 25 aprile 2017 alle ore 17.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
18.04.2017
Il Dipartimento del territorio, in collaborazione con il Dipartimento delle istituzioni, mette in consultazione il progetto di Piano di utilizzazione cantonale (PUC) che pone le basi per la realizzazione del centro di addestramento e del poligono di tiro al Monte Ceneri [www.ti.ch/dstm-consultazioni]
DOMANDE E RISPOSTE

Leggi »

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »
Gruppo
Ringier




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Papa Francesco
a Fatima,
fra 600.000
pellegrini

Egitto
17 mummie
scoperte
a Minya

RINGIER

Dufourstrasse 23
8008 Zurigo
Svizzera

info@ringier.com
+41 (0)44 259 61 11

Abo-Service:
0848 880 850

www.ringier.ch