Il mondo del lavoro sempre più legato al digitale
Immagini articolo
In futuro licenziati
da un algoritmo
MAURO SPIGNESI


Il benservito arriva via email. E la decisione non è del capo del personale ma di un software, un programma che va a monitorare le prestazioni e dunque la produttività dei lavoratori. Davvero in futuro capiterà d’essere licenziati da un algoritmo? La rivista specializzata The Verge ha raccontato che ad Amazon, ad esempio, funziona così. Si ragiona per obiettivi e se non li cogli sei fuori. La società non ha smentito, ha solo spiegato che non è così tutto automatico, che al lavoratore vengono concesse altre possibilità. Oltre Amazon, però, c’è altro. C’è una tendenza che cresce ovunque. "Perché la gestione del lavoro affidata ad un algoritmo è già nella realtà", spiega il professor Lelio Demichelis, docente di sociologia economica alla Supsi, oltre che in università italiane, e autore di "La grande alienazione" (Jaca Book editore), un recente saggio dove si riflette proprio sulla "crescente delega conferita alla tecnica, dove sono gli algoritmi a decidere". E il caso di Amazon rischia di fare scuola anche in Svizzera.
Secondo Demichelis quello di cui bisogna preoccuparsi "non è se il robot ruberà il lavoro all’uomo ma ciò che si chiama ibridazione tra uomo e macchina. Perché gli algoritmi producono anche questo ed è una propensione che diventerà irreversibile se non verrà frenata in tempo". Come? Il problema oggi sta qui. "Prendiamo - aggiunge Demichelis - i lavoratori di Uber. Vengono gestiti da una piattaforma che è il nuovo mezzo di organizzazione del lavoro, mentre Uber è la nuova fabbrica.  L’azienda dice che i suoi sono lavoratori autonomi e indipendenti perché possiedono l’auto e lo smartphone per programmare le corse con i clienti. Io dico che no, sono lavoratori subordinati in altro modo a una piattaforma informatica".
Contrastare questa tendenza è difficile. "Perché anche nel
Il legislatore, dunque, dovrà prima o poi fare i conti con questi fenomeni ed eventualmente adeguare le leggi. "In futuro - spiega ancora Lelio Demichelis - io penso, perché in parte sta già accadendo, che le persone magari non saranno obbligate a star dentro una fabbrica o a un ufficio ma saranno comunque gestite da un algoritmo. E questo complicherà molto la situazione per uno Stato che deve adeguare la sua normativa sul lavoro e per i sindacati che devono difendere i diritti dei lavoratori e contrastare certe derive che già i filosofi e sociologi della Scuola di Francoforte, ormai tanti anni fa, avevano intuito quando parlavano di una società dove interamente automatizzata".

m.sp.
05.05.2019


Articoli Correlati
LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

"La nostra vita?
Un percorso a ostacoli"
L'INCHIESTA

"Sogniamo una spesa
senza più plastica"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Nell'ufficio del futuro
senza più fogli di carta
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La guerra di Trump
e il sorpasso cinese
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Quel "Muro"di Trump
contro gang e miseria
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
23.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2019
22.05.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 3 giugno prossimo
21.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile 2019
17.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2019
14.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2019
14.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2019
10.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2019
19.04.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta costitutiva del 2 maggio prossimo
15.04.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, marzo 2019
12.04.2019
Pubblicato il Rendiconto 2018 del Consiglio di Stato

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Trump cerca
di arginare
il dolo
dei dazi

Partiti i satelliti
Starlink
da Cape
Canaveral