Dal 2020 normativa più permissiva per i "piccoli aerei"
Immagini articolo
Droni in "miniatura"
per aggirare le regole
MAURO SPIGNESI


Piccoli, sempre più piccoli, grandi anche poco più di un calabrone. E agili,capaci di decollare e raggiungere quote di centinaia di metri, ma altrettanto capaci di aggirare le norme, di fare uno slalom tra le pieghe di regolamenti e accordi internazionali. Perché dietro una tendenza di mercato, cioè quella di costruire droni quasi in miniatura, c’è l’esigenza di far crescere un mercato che già oggi ha un giro d’affari mondiale di 6 miliardi di dollari e che nel 2020 potrebbe raggiungere gli 11,2 miliardi secondo una stima effettuata dalla società Gartner che svolge ricerche nel campo dell’Information technology.
"Il problema è che dal 2020, scatteranno regole meno rigide in tutti i 32 Paesi, Svizzera compresa, che fanno parte dell’agenzia dell’aviazione europea, l’Easa", spiega l’esperto ticinese Andrea Perotti, che per l’associazione Ated, formata da informatici, ha creato il progetto Ated4Kids, "per avvicinare e sensibilizzare i ragazzi ad un uso consapevole dei droni e alle loro potenzialità, fino a portarli al tentativo si stabilire un World Record facendo volare contemporaneamente tutti i droni, pilotati dai ragazzi che li hanno costruiti".
Il 2020 dunque segnerà un punto di svolta per questi velivoli telecomandati. Ed ecco che l’industria si sta adattando progettando e realizzando "modelli light" che possano volare sempre e ovunque e soprattutto possano essere "pilotati" da chiunque, sempre che si rispetti quello che tecnicamente viene chiamato volo per "contatto visivo". Insomma, senza patenti o altre autorizzazioni, che peraltro già oggi vengono richieste soltanto a chi usa un drone da 30 chili, mentre chi ne usa uno di peso superiore al mezzo chilo deve stipulare solo una assicurazione. In altri Paesi ci sono altre regole. Ed ecco perché è nata l’esigenza di arrivare a una normativa omogenea valida per l’intero spazio aereo europeo.  
"La tendenza - spiega sempre Andrea Perotti - è quella di produrre piccoli velivoli in modo da poter essere acquistati appunto senza complicazioni". L’importante però, anche in futuro, sarà rispettare una serie di regole basilari uguali per tutti. "Intanto quella della prudenza e del buonsenso - spiega ancora Perotti - perché quando si pilota un drone a vista bisogna tenere conto che non si sta giocando. Ma che ci sono rischi che vanno calcolati". Anche per questo sino a oggi è vietato far sorvolare da questi velivoli telecomandati grossi assembramenti di persone, o altri luoghi sensibili.

m.sp.
22.10.2017


IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Il Cardio non paga
e il Mizar si arena
L'INCHIESTA

La scuola volta pagina
con lezioni di sesso
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Kerouac e i bus
direzione a Malpensa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Lehman Brothers
e la fine del sogno Usa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Con il "topo morto"
la lotta tra Cia e Kgb
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
26.09.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 26 settembre 2018 alle ore 10.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”
06.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2018
05.09.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 17 settembre prossimo
31.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2017
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Attacco
alla parata,
Iran:
risponderemo

Russia:
manifestanti
chiedono dimissioni
di Putin