L'ultimo richiamo di isis è stato lanciato l'8 agosto
Immagini articolo
L'efficacia degli appelli
affidati ad Internet
GUIDO OLIMPIO


Appelli via internet, un buon sistema di comunicazione e l’autocertificazione per chiunque desideri partecipare alla Jihad nel nome dello Stato islamico. Il Califfo lascia l’iniziativa a chi è sul campo, poi ci pensa la propaganda a mettere cappello rivendicando con la solita quanto breve formula.
Il massacro in Spagna è stato preceduto da molti inviti minacciosi a colpire gli occidentali e gli stessi spagnoli. L’8 agosto un video che mostrava un mujahed australiano esaltava il tradizionale modus operandi dove l’attentatore usa un veicolo-ariete. Con un pragmatismo feroce l’Isis ne ha fatto la sua arma principe in quanto è consapevole che il simpatizzante la può trovare senza alcuna difficoltà. E, come per al Qaeda, riuscire a eliminare passanti inermi in una città iberica ha un alto valore simbolico, perché è la prova della "riconquista" dell’Andalusia, tema che torna di continuo nei testi sulla rete.
A partire da dicembre i segnali d’allarme si sono moltiplicati. Lo Stato islamico ha alzato il tono e i suoi "agenti" in Europa si sono messi al lavoro. Alla vigilia di Natale è stato sventato un attacco a Madrid che prevedeva sempre l’uso di un mezzo sulla folla, poi sono arrivati gli Usa - circa due mesi fa - a mettere in allarme i colleghi iberici. Che peraltro in questi mesi non hanno risparmiato risorse arrestando oltre 150 persone sospettate di terrorismo.
Il problema è che l’Isis procede comunque, grazie a una struttura estremamente agile, che si auto-costruisce, senza preoccuparsi troppo dei dettagli. Perso un militante, ne trovano subito un altro, magari insieme ai suoi fratelli e parenti, tutti legati da un vincolo familiare-politico difficile da sciogliere. Messaggio di guerra e propensione ad ammazzare (e farsi ammazzare) rappresentano la doppia lancia che potrebbero sopravvivere anche ad un eventuale sconfitta militare dello Stato islamico. Gli ideologi hanno preparato i loro mujaheddin instillando l’idea che un rovescio bellico è il punto di partenza per la rivincita.
g.o.
20.08.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Troppa canapa light
e il mercato è saturo
L'INCHIESTA

Se lavori oltre i 65
rendite più ricche
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Dagli esodati
ai pensionati d'oro
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una tregua "olimpica"
riunisce le due Coree
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La folle corsa nucleare
non è solo propaganda
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La tendenza a esagere
...ereditata dai greci
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
15.02.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, gennaio 2018
12.02.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre 2017
12.02.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È in linea il nuovo dossier concernente la protezione dell'ambiente in Ticino
08.02.2018
La Segreteria del Gran Consiglio ha pubblicato la lista delle presenze dei Deputati alle sedute della legislatura in corso
07.02.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 19 febbraio prossimo
01.02.2018
Aggiornato il formulario della domanda di costruzione (versione 01.2018) [www.ti.ch/edilizia]
31.01.2018
Lingue e stage all'estero - 20 anni di scambi linguistici. Partecipa al concorso.
22.01.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, dicembre 2017
11.01.2018
Prova delle Sirene 2018
10.01.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 22 gennaio 2018.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Kosovo:
si festeggiano
i 10 anni
d'indipendenza

Messico:
la terra trema
e le paure
riaffiorano