Seconda edizione del simposio il 15 settembre a Lugano
Il "Choosing Wisely"
all'Ente ospedaliero
PATRIZIA GUENZI


Sarà dedicata alle esperienze pratiche, la seconda edizione del simposio Choosing Wisely organizzato dall’Ente ospedaliero cantonale (Eoc) il 15 settembre, all’Hotel de la Paix di Lugano. Numerosi i presenti, sia interni all’Eoc che esterni. Come la dottoressa Sadra Vernero, membro fondatore e vicepresidente Slow Medicine Italia e coordinatrice del progetto "Fare di più non significa fare meglio". La giornata sarà divisa in due sezioni. La prima dedicata alle decisioni condivise tra medico e paziente e la seconda alla misurazione di dati e al monitoraggio.
Nella prima edizione del Choosing Wisely, era il 2015, si era messa in evidenza, ad esempio, la prescrizione di alcuni farmaci. Era emerso che, all’interno della rete dei quattro ospedali pubblici acuti del cantone, parzialmente equivalenti e confrontabili, la prescrizione di terapie e farmaci era molto variabile rispetto alla media. Lo studio - il primo nel suo genere - tra maggio 2014 e giugno 2015 aveva confrontato le quattro strutture acute dell’Ente ospedaliero. Sotto la lente, cinque pratiche nei reparti di medicina interna e di chirurgia: Tac, esami del sangue, prescrizione di antibiotici, sonniferi e farmaci antiacido. Un ampio monitoraggio che aveva mostrato importanti differenze, sia tra le specialità che tra gli ospedali coinvolti.
03.09.2017


IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

La bestiale estate
del sovranismo
L'INCHIESTA

"La Svizzera annetta
Campione d'Italia"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Nell'era degli ebook
i libri vanno a ruba
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
L'"altalena" della lira
nella crisi della Turchia
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La dieta dei cittadini
interessa i governanti
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, luglio 2018
10.08.2018
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da venerdì 10 agosto 2018 alle ore 11.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
03.08.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico dell'Ufficio di Consulenza tecnica e dei lavori sussidiati [www.ti.ch/consulenza-tecnica]
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2018
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, giugno 2018
09.07.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 9 luglio 2018 alle ore 13.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
28.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2017
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Genova:
le esequie
e le polemiche

Austria:
la ministra
si sposa
e invita Putin