Due posti letto e consulenza per le badanti in difficoltà
Rifugio d'emergenza
e una rete di sostegno
PATRIZIA GUENZI


Il rifugio per badanti, nato tre anni fa come una sorta di "casa d’emergenza" per chi si trova in difficoltà è tuttora vivo e vegeto. Anche se si è un po’ ristretto, dai sei posti letto iniziali si è passati a due. "Siamo molto meno sollecitati rispetto a prima - spiega Gabriele Fattorini, direttore di Pro Senectute -. In fondo è un buon segno. Significa che più raramente la badante perde sui due piedi il lavoro, giustamente sono anche più tutelate e questo rischio è meno frequente". Non solo. Tra di loro c’è molta solidarietà. "Abbiamo notato che si aiutano e, nel bisogno, si sostengono l’una con l’altra", aggiunge Fattorini.
Per far conoscere questo servizio Pro Senectute si affida ad Unia. Ed è il sindacato, da sempre in prima linea nel settore, ad intercettare con più facilità le situazioni di disagio. "La sistemazione nell’appartamento è comunque provvisoria, tre-quattro settimane al massimo - sottolinea Fattorini -. Nel frattempo la badante dovrebbe riuscire a trovare un altro impiego".
Le badanti hanno anche un altra "rete" cui affidarsi, le antenne per la consulenza, attive nel campo della prevenzione. Una proposta offerta dai Servizi di assistenza e cure a domicilio. In Ticino ce ne sono sei. Servono anche per promuovere il dialogo tra famiglie e badanti. In particolare per evitare il nascere di incomprensioni sul loro ruolo. Sempre meglio prevenire infatti.
10.09.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Ecco le cinque ricette
per salvare l'aeroporto
L'INCHIESTA

Quei crimini di guerra
"congelati" da Berna
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Salvacondotto Ue
per La Valletta
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Millennial al potere
ma non "correct"
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Propaganda e verità
sono sempre in guerra
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Quelle vie d'uscita
per Gerusalemme
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La pizza nasce local
ma è diventata global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
12.12.2017
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2017
11.12.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre e terzo trimestre 2017
07.12.2017
Pubblicati orari e tariffe dei trasporti pubblici, validi dal 10 dicembre 2017 [www.ti.ch/trasporti]
04.12.2017
Militare: Visite di reclutamento 2018
04.12.2017
Caccia tardo autunnale: evoluzione delle catture al 04.12.2017 [www.ti.ch/caccia]
01.12.2017
Pubblicato il Rapporto al Gran Consiglio sull'aggiornamento delle Linee direttive 2015-2019
30.11.2017
Consegna degli attestati 2017 alle nuove Guardie della natura [www.ti.ch/natura]
29.11.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria dell'11 dicembre prossimo
28.11.2017
Concorsi scolastici: sono aperti i concorsi per la nomina e l’incarico di docenti e operatori per l’anno scolastico 2018/2019
16.11.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, ottobre 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Al-Abadi
dichiara la fine
della guerra
all'Isis in Iraq

I 300 giorni
di carcere
del giornalista
Deniz Yucel