Due posti letto e consulenza per le badanti in difficoltà
Rifugio d'emergenza
e una rete di sostegno
PATRIZIA GUENZI


Il rifugio per badanti, nato tre anni fa come una sorta di "casa d’emergenza" per chi si trova in difficoltà è tuttora vivo e vegeto. Anche se si è un po’ ristretto, dai sei posti letto iniziali si è passati a due. "Siamo molto meno sollecitati rispetto a prima - spiega Gabriele Fattorini, direttore di Pro Senectute -. In fondo è un buon segno. Significa che più raramente la badante perde sui due piedi il lavoro, giustamente sono anche più tutelate e questo rischio è meno frequente". Non solo. Tra di loro c’è molta solidarietà. "Abbiamo notato che si aiutano e, nel bisogno, si sostengono l’una con l’altra", aggiunge Fattorini.
Per far conoscere questo servizio Pro Senectute si affida ad Unia. Ed è il sindacato, da sempre in prima linea nel settore, ad intercettare con più facilità le situazioni di disagio. "La sistemazione nell’appartamento è comunque provvisoria, tre-quattro settimane al massimo - sottolinea Fattorini -. Nel frattempo la badante dovrebbe riuscire a trovare un altro impiego".
Le badanti hanno anche un altra "rete" cui affidarsi, le antenne per la consulenza, attive nel campo della prevenzione. Una proposta offerta dai Servizi di assistenza e cure a domicilio. In Ticino ce ne sono sei. Servono anche per promuovere il dialogo tra famiglie e badanti. In particolare per evitare il nascere di incomprensioni sul loro ruolo. Sempre meglio prevenire infatti.
10.09.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

La polizia e il migrante,
i perchè di una tragedia
L'INCHIESTA

Sono 85 mila i ticinesi
tartassati dalle Casse
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Ora aleggia il fantasma
del camionista polacco
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Dietro le autonomie
solo forza economica
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I nuovi pirati del mare
sono gli scafisti armati
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Da al Quaeda a Isis
tutto si è semplificato
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017
18.10.2017
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
13.10.2017
Concorso letterario "Castelli di carta" – Cerimonia di premiazione, martedì 24 ottobre 2017, ore 18.30
13.10.2017
Aggiornata la pagina Protezione ABC con la pubblicazione dei dati statistici inerenti gli interventi del picchetto NOI nel 2016 [www.ti.ch/protezioneabc]
04.10.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 16 ottobre 2017.
28.09.2017
Pubblicati i dati statistici del passaggio di autobotti con merci pericolose sull'autostrada A2 presso Coldrerio nel 2016 [www.ti.ch/protezioneabc]
26.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2017
25.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2017
18.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Londra:
auto piomba
sul marciapiede,
diversi feriti

Russia:
Onda di proteste
anti-Putin finisce
in repressione