Due Parole
Il dovere di far luce
è anche della stampa
LILLO ALAIMO


Non abbiamo certamente motivo di non credere ai risultati dell’inchiesta interna svolta dal Municipio sulle condizioni di lavoro e di gestione degli ospiti nella casa per anziani Pedemonte di Bellinzona. Tutto nella norma, è stato comunicato dall’esecutivo nei giorni scorsi. Tutto nella norma nonostante le voci raccolte dal Caffè la scorsa fine primavera. Ma dire "voci" è fuorviante. Perché la nostra piccola inchiesta non si è per nulla limitata a riprendere alcune delle affermazioni contenute in una lettera anonima ricevuta dal Municipio. Una lettera in cui si denunciava dettagliatamente il clima non "salutare" all’interno della casa anziani e le responsabilità di una caporeparto.
Il Caffè ha individuato e intervistato (rispettando l’anonimato richiesto) alcuni dei dipendenti, alcuni degli autori di quella denuncia. E oggi quelle stesse persone ricontattate dal Caffè hanno ribadito le loro denunce e spiegato al giornale il silenzio mantenuto davanti a chi, rappresentante del Comune, nelle settimane e nei mesi scorsi li ha sentiti per capire cosa ci fosse di vero in quelle denunce anonime. Anonime per paura di ritorsioni. Era ed è questo il motivo.
Un atteggiamento comprensibile, seppur nel contempo condannabile. Gettare... accuse nel ventilatore non è certo nobile e farlo anonimamente è ancora peggio. Ma una ragione, come detto, c’era.
Oggi, ripetiamo, non abbiamo motivo di non credere alle tempestive verifiche del Muncipio. Ma abbiamo motivo (e anzi il dovere) di mantenere alta l’attenzione così come la volontà di fare chiarezza.
Per quanto accaduto all’interno della casa per anziani di Balerna, ricordate lo scandalo?, ci sono voluti anni perché alcune "voci" si trasformassero in denunce più concrete sino a giungere in tribunale e a sentenze di colpevolezza. Anni per superare i comprensibili timori di chi ha iniziato a denunciare fatti vergognosi e "coperture" altrettanto gravi. All’inizio anonimamente. Per paura di ritorsioni.
Dunque, bene ha fatto il Municipio di Bellinzona in questa occasione a indagare subito. E bene farà la stampa a tentare di fare ulteriore chiarezza sul fenomeno. È questo il compito di entrambi.

l.a.
24.09.2017


Articoli Correlati
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Inopportunità politiche
della Citta dei mestieri
L'INCHIESTA

Spie nei bancomat
truffano i turisti
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Continua la lotta
per liberare i nani
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Le guerre danneggiano
la nostra economia
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
L'amore d'antan
nel "Regality show"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018
08.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2018
06.06.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 giugno 2018.
06.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2018
01.06.2018
In occasione della "Settimana europea per lo sviluppo sostenibile", in programma dal 30 maggio al 5 giugno 2018, il Dipartimento del territorio (DT) ha aggiornato le pagine del proprio sito tematico, mettendo in evidenza attività e progetti promossi in collaborazione con i numerosi partner [www.ti.ch/sviluppo-sostenibile]
30.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile e primo trimestre 2018
29.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile e primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Atene:
manifestazione
contro l'intesa
sulla Macedonia

Valencia
pronta
a ricevere
l'Aquarius