L'analisi del vice sindaco di Lugano su violenza e giovani
Ora tolleranza zero
e sanzioni più severe
MICHELE BERTINI, VICE SINDACO DI LUGANO


A Gordola, un padre di famiglia ci ha lasciato la pelle, dopo aver subito un’aggressione. Al Maghetti a Lugano e, pochi giorni dopo a Riazzino, è girato il coltello. Succede troppo spesso! Non nel Bronx, non nelle Banlieues parigine, ma a casa nostra!  Lo dico da tempo e non mi stanco di ripeterlo: ci vuole più prevenzione, più mezzi deterrenti e maggiore fermezza. Sì, fermezza: è il mio approccio al tema della violenza facile. Ci vogliono sanzioni per quelli che eludono le normative  e non rispettano le leggi. Un auspicio che proviene anche dal presidente del Tribunale penale Mauro Ermani. In un’intervista all’indomani dei fatti al Maghetti, ha ben indicato, dove sta uno dei problemi: la banalizzazione dei primi focolai di violenza e la necessità di riflettere su sanzioni più severe. Forse cominciare dalle bagatelle commesse da adolescenti? Il Magistrato dei minorenni che cosa ne pensa?
Non vogliamo sentirci meno sicuri e meno liberi. Vogliamo la libertà al divertimento sano, la libertà di frequentare spazi di svago, senza temere di confrontarci con il degrado, lo spaccio, l’aggressività verbale e/o sessista, la violenza gratuita, non vogliamo l’escalation che ne consegue e prima o poi ci scappa il peggio per futili motivi. Come è successo una settimana fa a Lugano, come è successo tante, troppe volte in altri luoghi del nostro cantone. Chi rispetta le normative e collabora con l’ente pubblico per mantenere una città o un quartiere sicuro, trova in me un alleato. Chi non le rispetta va segnalato e sanzionato. Tolleranza zero. Indignarci è giusto, ma insufficiente. Tutte le istituzioni devono fare quadrato attorno a risposte più efficaci affinché le normative non restino lettera morta e i valori di una collettività non siano spazzati via dall’intimidazione e da azioni delittuose.
05.11.2017


IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Il Cardio non paga
e il Mizar si arena
L'INCHIESTA

La scuola volta pagina
con lezioni di sesso
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Kerouac e i bus
direzione a Malpensa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Lehman Brothers
e la fine del sogno Usa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Con il "topo morto"
la lotta tra Cia e Kgb
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
26.09.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 26 settembre 2018 alle ore 10.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”
06.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2018
05.09.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 17 settembre prossimo
31.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2017
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Attacco
alla parata,
Iran:
risponderemo

Russia:
manifestanti
chiedono dimissioni
di Putin