La badessa del mistero, madre Tekla, da Lugano ai potenti
"Una donna potente
ascoltata da Fidel"
MAURO SPIGNESI


Nella casa di santa Brigida le sue domande sono rimaste senza risposta. Inutilmente Gianluigi Nuzzi, autore di diversi libri-inchiesta sul Vaticano, l’ultimo è "Peccato originale", ha provato a capire se quella suora che si recava periodicamente alla banca di Lugano con una borsa piena di soldi, fosse realmente Madre Tekla Famiglietti, la badessa generale dell’ordine delle brigidine.
"Il nome corrispondeva, ho provato anche a far vedere una foto a un ex impiegato dell’istituto - racconta Nuzzi al Caffè - ma il mistero è rimasto". Certo è curioso che le tracce di Madre Tekla, battagliera badessa che dal 1979 al 2016 ha retto le sorti dell’Ordine del santissimo Salvatore di Santa Birgitta (o Brigida), ripartissero proprio da Lugano, dove lei aveva mosso i primi passi in un convento. In seguito conobbe Madre Maria Elisabeth Hesselblad, la badessa svedese che aveva rilanciato l’Ordine. "Lei è un personaggio davvero interessante - spiega ancora Gianluigi Nuzzi - perché in Vaticano è descritta come una donna molto potente e ascoltata. Lo stesso Giulio Andreotti, allora leader della Democrazia Cristiana, era un suo sostenitore. Tanto che dal suo conto allo Ior spesso partivano offerte proprio alle suore di Madre Tekla".
Ma Madre Tekla è stata anche una abile diplomatica. Tanto è vero che quando papa Giovanni Paolo II, con il quale aveva un grande rapporto e che assistette sino alla sua scomparsa, riaprì il dialogo con Cuba, lei riuscì a incontrare Fidel Castro. E a strappargli l’autorizzazione per creare nell’isola un piccolo convento di suore brigidine. Era il 1998. Nel 2003 all’Avana è stato inaugurato anche un hotel, come quello di Lugano.
La figura della badessa è appunto al centro dell’ultima inchiesta di Gianluigi Nuzzi, autore anche di "Vaticano Spa", "Sua Santità" e "Via Crucis", saggi che indagano sui segreti e le pieghe della Santa Sede, ma soprattutto sui suoi affari e sulla vita, non sempre limpida, di alcuni suoi abitanti. Vizi, comportamenti e segreti che papa Francesco vuole combattere.
12.11.2017


Articoli Correlati
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

La bestiale estate
del sovranismo
L'INCHIESTA

"La Svizzera annetta
Campione d'Italia"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Nell'era degli ebook
i libri vanno a ruba
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
L'"altalena" della lira
nella crisi della Turchia
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La dieta dei cittadini
interessa i governanti
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, luglio 2018
10.08.2018
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da venerdì 10 agosto 2018 alle ore 11.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
03.08.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico dell'Ufficio di Consulenza tecnica e dei lavori sussidiati [www.ti.ch/consulenza-tecnica]
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2018
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, giugno 2018
09.07.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 9 luglio 2018 alle ore 13.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
28.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2017
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Genova:
le esequie
e le polemiche

Austria:
la ministra
si sposa
e invita Putin