Le "persone pericolose" protagoniste di delitti efferati
Gli insospettabili
che aprono il fuoco
MAURO SPIGNESI


Imbracciano un fucile, o prendono un coltello, e poi si scagliano contro i familiari, i compagni di lavoro o i vicini di casa. Da San Gallo a Zurigo, dal Vallese ad Argovia, la cronaca di questi ultimi anni ha raccontato di persone apparentemente insospettabili che invece sono diventate protagoniste di omicidi particolarmente efferati. Era insospettabile, ad esempio, l’operaio di una fabbrica di legname a Menznau, canton Lucerna, che quattro anni fa all’ora della pausa caffè aveva aperto il fuoco sparando sui colleghi. Il bilancio: 2 morti e 7 feriti. L’autore del massacro, 42 anni e oltre dieci nell’azienda, è poi morto. Solo dopo si è saputo che aveva problemi psichici.
E non aveva dato segnali preoccupanti neppure l’uomo di origine napoletana che ad aprile ha ucciso il fratello e la moglie nella loro casa a Interlaken. L’uomo, rimasto ferito gravemente durante l’aggressione, è poi deceduto in ospedale.
Il killer trentenne che quattro anni fa ha sparato con un fucile mitragliatore da una finestra, uccidendo tre donne a Daillon, in Vallese, in passato aveva avuto problemi di salute e di droga. Le vittime avevano 32, 54 e 79 anni. L’uomo ha anche ferito altre due persone: un 33enne, compagno della donna più giovane uccisa, e un 63enne. Al termine dell’inchiesta due distinte perizie psichiatriche avevano diagnosticato una schizofrenia.
Aveva invece precedenti penali il disoccupato di 36 anni, padre di tre bambini, separato, che due anni fa a Wurenlingen ha ucciso i suoceri, un cognato e un conoscente, che era nella casa dove è avvenuto il delitto, e poi si è tolto la vita.
26.11.2017


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

L'ascensore sociale
si è ormai inceppato
L'INCHIESTA

"Il via vai di procuratori
rallenta le inchieste"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

I talenti non hanno
orientamenti sessuali
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La crescita dipende
dai rapporti con Trump
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Le famiglie in fuga
dalle paure di Kabul
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Tecniche viet-cong
nei tunnel del Califfato
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Ue messa a dura prova
dall'avanzata sovranista
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cibo e ambiente
allungano la vita
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, marzo 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, gennaio 2019
13.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2019
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, quarto trimestre e anno 2018
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2019
07.03.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da giovedì 7 marzo 2019 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
27.02.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta dell'11 marzo 2019.
27.02.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2019
27.02.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, gennaio 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Brexit:
Farage lancia
la marcia
pro-Leave

Tirana:
violente proteste
davanti
al Parlamento