I retroscena delle "dismissioni" del funzionario Scheurer
Immagini articolo
Un prepensionamento
per salvare la faccia
LIBERO D'AGOSTINO


Riserbo assoluto sul rapporto dell’inchiesta amministrativa sul caso Argo1 dell’ex procuratore pubblico Marco Bertoli. Dalle pochissime indiscrezioni che filtrano dal governo si sa che il rapporto Bertoli è molto duro verso i funzionari della Divisione dell’azione sociale al centro dello scandalo per il mandato illegale di 3,4 milioni di franchi alla Argo1. Intanto, a Palazzo molti deputati masticano ancora amaro per il prepensionamento di Renato Scheurer, l’ex responsabile dell’ufficio del sostegno sociale. Non si nasconde il timore che questo possa essere il primo passo per insabbiare un caso che presenta ancora molti punti oscuri.
Tra i parlamentari che hanno seguito più da vicino lo scandalo Argo1 c’è chi si dice sicuro che il governo, già molto tempo prima dell’annuncio ufficiale, stesse lavorando al prepensionamento di Scheurer e alla sua sostituzione. Tant’è che dalla primavera scorsa nell’Amministazione si sarebbero già dati da fare per trovare chi sostituisse definitivamente Scheurer, che era stato sospeso dalle sue funzione dal Consiglio di Stato. Questo è quanto sostiene un deputato. Insomma, una quiescenza programmata, tanto per cominciare a levare qualche castagna dal fuoco.
Via Claudio Blotti, che dal settembre 2016 ha lasciato la direzione della Divisione dell’azione sociale, a casa anticipatamente Scheurer, nell’amministrazione cantonale non ci sono più i due principali protagonisti del mandato milionario alla Argo1. Insomma, la situazione ideale per mettere il coperchio sopra una vicenda che ha incrinato la credibilità delle istituzioni.
Il governo per mesi e mesi ha sottovalutato le implicazioni di Argo1, e nelle scorse settimane alcuni ministri sarebbero stati criticati dai loro stessi partiti anche per il pensionamento anticipato di Scheurer, che agli occhi dell’opinione pubblica appare come una scappatoia per disinnescare uno scandalo che si trascina ormai da troppo tempo. Ora si attende che il Consiglio di Stato renda noto il rapporto Bertoli. Ma non ci si fa tante illusioni. "I due funzionari che sono andati via non sono più perseguibili amministrativamente e, finora, non sono neanche emersi fatti di rilevanza penale - aggiunge il deputato -. Perciò, il governo non potrà che prendere atto delle falle nelle procedure di controllo e indicare dei possibili correttivi".
17.12.2017


Articoli Correlati
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

"Troppi negozi chiusi,
ogni mese 5 in meno"
L'INCHIESTA

La "bolla integralista"
cresce nelle carceri
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Sparate leghiste
da ignorare sempre
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una politica assente
per il business migranti
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
L'amore d'antan
nel "Regality show"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018
08.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2018
06.06.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 giugno 2018.
06.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2018
01.06.2018
In occasione della "Settimana europea per lo sviluppo sostenibile", in programma dal 30 maggio al 5 giugno 2018, il Dipartimento del territorio (DT) ha aggiornato le pagine del proprio sito tematico, mettendo in evidenza attività e progetti promossi in collaborazione con i numerosi partner [www.ti.ch/sviluppo-sostenibile]
30.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile e primo trimestre 2018
29.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile e primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Macron
ipoteca
il mini vertice
europeo

Bosnia-Erzegovina:
la rotta dei migranti
al confine
con la Croazia