I gestori dei locali a luci rosse e la legge sulla prostituzione
'Le tasse sulle squillo?
È finita l'incertezza'
MAURO SPIGNESI


Quello che è positivo è che ci sia una legge, non si sia più nell’ambiguità, tra il martello e l’incudine come finora", afferma Massimo Marchetti, già gerente dell’Hollywood, ora titolare del Maxim di Chiasso e promotore del cosiddetto maxi-night, sempre a Cadenazzo. "La legge non l’ho vista - aggiunge -, né come gestori siamo stati consultati durante la sua elaborazione".
A prima vista, Marchetti sembra vedere di buon occhio l’introduzione di un’imposta forfettaria di 25 franchi al giorno da versare ai gestori dei locali. "I Comuni, dinanzi alla prospettiva di un incasso sicuro - spiega - potrebbero essere meglio disposti a rilasciare le licenze per i locali erotici. E le ragazze eviteranno la burocrazia. Perché ci sono le furbe, ma ci sono anche quelle che non pagano perché non riescono a destreggiarsi fra tanta carta".
Chi invece ha dubbi sulla nuova legge è Bruno Fumagalli, che gestisce invece appartamenti affittati alle prostitute. "Ci sono ragazze che ottengono il permesso di lavoro, ma poi non trovano dove lavorare. Perché i comuni, a cominciare da Lugano, non hanno ancora individuato le zone dove possono essere autorizzati gli appartamenti o i locali. E allora vanno altrove e chissà se lì versano le tasse". Fumagalli è scettico anche sulla norma contro la tratta di esseri umani. "Chi vuole denunciare un protettore - dice - ha paura. Perché poi deve tornare nel suo Paese. E se qui ha tutte le garanzie lì non le ha".
Un altro dubbio, secondo Marchetti, invece, resta per i gestori. "Abbiamo a che fare con delle libere professioniste - afferma - quindi possiamo essere responsabilizzati solo fino a un certo punto. Per fare un esempio, capita che magari una ragazza adduce problemi di liquidità e chiede di posticipare il pagamento della camera. Poi di colpo torna in patria e noi non vediamo più un soldo".
m.sp.
28.01.2018


Articoli Correlati
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Sgravi fiscali per tutti
con un taglio del 5%
L'INCHIESTA

L'estate al museo
con 100mila visitatori
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Nelle città turistiche
non si santifica la festa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Lehman Brothers
e la fine del sogno Usa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I missili non aiutano
la Siria senza pace
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Con il "topo morto"
la lotta tra Cia e Kgb
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”
06.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2018
05.09.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 17 settembre prossimo
31.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2017
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

"Florence"
declassato
ma vittime
e danni

Città del Messico:
sparatoria
in pieno centro,
morti e feriti