I consigli di AvenirSuisse per raggiungere l’eccellenza
"Gestite l'università
in modo aziendale"
CLEMENTE MAZZETTA


Fra le azioni strategiche per puntare all’eccellenza nelle università, in tutte quindi anche in Ticino, Avenir Suisse propone di "depoliticizzare" i consigli delle università, i cui membri dovrebbero essere esclusivamente persone di scienza, economia o della società. Adottare un modello organizzativo aziendale. Garantire una grande autonomia finanziaria con possibilità di creare fondi oltre il normale bilancio annuale. Creare istituti indipendenti, finanziati principalmente da fondi di terzi e con forme di diritto privato. Il che è esattamente l’opposto delle ultime scelte parlamentari ticinesi, che con la Commissione di controllo hanno inteso rafforzare il punto di vista politico sulla gestione universitaria.
Un esempio di successo dei principi indicati da Avenir Suisse è l’Istituto federale di tecnologia di Losanna. È passato in poco tempo da semplice scuola politecnica regionale a università di fama mondiale. Classificata come la migliore giovane università del mondo per il 2017 (università sotto i 50 anni). Pure il Ticino ha fatto scuola. L’Usi registra il contributo pubblico cantonale più ridotto (19%), rispetto alle altre università: è al 42% per l’università di Ginevra, al 30% per Lucerna, al 22% per San Gallo. Nel finanziamento universitario l’Usi viene definita una "esportatrice di successo della formazione". Detta più prosaicamente, nonostante abbia le tasse semestrali più care tutta la Svizzera per gli studenti stranieri (4mila franchi), è quella con il più alto numero di studenti con alle spalle studi all’estero (oltre il 60%). Gli studenti dell’Usi contribuiscono così in modo significativo ai costi fissi dell’università (28%).
Secondo Avenir Suisse il successo è dato dal fatto che è "riuscita soprattutto a specializzarsi in alcune aree e a commercializzare la sua formazione di alta qualità come un prodotto unico". Anche se sarebbe più economico per i giovani italiani studiare in una vicina università, nell’hinterland milanese, vengono attratti da Lugano e da Mendrisio. Insomma: la qualità ha il suo prezzo. L’Usi evidenzia che gli studenti sono pronti a contribuire in modo appropriato alla loro formazione, come già dimostrano le scuole alberghiere svizzere. Grazie alla loro eccellente reputazione internazionale attraggono studenti di tutto il mondo.
04.02.2018


Articoli Correlati
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

La bestiale estate
del sovranismo
L'INCHIESTA

"La Svizzera annetta
Campione d'Italia"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Nell'era degli ebook
i libri vanno a ruba
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
L'"altalena" della lira
nella crisi della Turchia
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La dieta dei cittadini
interessa i governanti
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, luglio 2018
10.08.2018
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da venerdì 10 agosto 2018 alle ore 11.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
03.08.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico dell'Ufficio di Consulenza tecnica e dei lavori sussidiati [www.ti.ch/consulenza-tecnica]
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2018
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, giugno 2018
09.07.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 9 luglio 2018 alle ore 13.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
28.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2017
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Genova:
le esequie
e le polemiche

Austria:
la ministra
si sposa
e invita Putin