Le spese per le cure domiciliari continuano a lievitare
L'assistenza a casa
pesa 2,5 miliardi
PATRIZIA GUENZI


Nel 2017, all’incirca 350mila persone, due terzi over 65, hanno beneficiato delle prestazioni dei servizi di assistenza a domicilio, 920 a livello nazionale (dati 2015). Quasi 16 milioni di ore di cura e oltre 6 milioni di ore di aiuto. L’insieme di questi servizi, nel 2017, è costato 2,45 miliardi di franchi ( 5,8%), circa 580 franchi al mese per persona, finanziati da Cantoni, assicuratori e pazienti. E siccome sempre più anziani avranno bisogno delle cure a domicilio, si prevede per il futuro un boom di questi servizi.
Un aiuto domiciliare ultramilionario, vien da dire. In Ticino, dove è preponderante la presenza di aziende private, a scopo di lucro quindi, nel giro di cinque anni la spesa per questo tipo di assistenza, chiamata anche Spitex, è aumentata di 20 milioni di franchi. Dai quasi 30 milioni nel 2011 agli oltre 49 milioni nel 2016. Una crescita del 65%. Più contenuto l’aumento a livello nazionale, 47%. Non stupisce quindi che in generale, le aziende private che offrono questo tipo di servizio, e il personale infermieristico indipendente, abbiano registrato una marcata progressione, maggiore rispetto alle aziende pubbliche. Per queste ultime sono pure calate le prestazioni di semplice aiuto (pulizia dell’appartamento, pasti, servizi di compagnia e semplici gesti sanitari) rispetto al 2016 (-1,1%), mentre per quelle private sono cresciute dell’11,4%. E queste hanno pure la media di ore per paziente più alta, 113 (51 le pubbliche).   
Sul fronte case anziani, invece, nel 2017, 150mila persone sono state ricoverate in un istituto per anziani, il 15% solo temporaneamente. I costi totali sono lievitati a 10,1 miliardi di franchi ( 2,6% rispetto al 2016), poco più di 9mila franchi al mese per anziano, secondo la statistica dell’Ufficio federale. Le giornate di ricovero sono aumentate di poco, neanche dell’uno per cento e il tasso di ricovero degli over 80 è in leggera diminuzione rispetto al 2016. I valori più alti si riferiscono ai cantoni orientali e della Svizzera centrale, dove più di un quarto degli ottantenni vive stabilmente in un istituto.  
In tutta la Svizzera sono 95.883 i posti disponibili nei 1.561 istituti della terza età. Calcolati su mille abitanti sono scesi, ad eccezione di alcuni cantoni, Ticino, Svitto, Nidwaldo, Basilea, Appenzello Interno, Vaud e Ginevra.
25.11.2018


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
18.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2019
15.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2019
06.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 18 novembre 2019
04.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2019
30.10.2019
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2018 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
23.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 4 novembre 2019
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Bipartitismo in stallo
da Madrid a Londra
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Praga:
la tecnologia
delle dittature
in mostra

Iran in piazza
contro il caro
carburante.
Un morto a Sirjan

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00