Il comandante della polizia comunale di Mendrisio
Immagini articolo
Alla clinica
tra ronde e retate
ANDREA BERTAGNI


Siamo a conoscenza di quello che succede sul fronte del consumo e dello spaccio di droga alla Clinica psichiatrica cantonale di Mendrisio e agiamo di conseguenza". Patrick Roth, comandante della Polizia comunale di Mendrisio, fuga ogni dubbio. "Con la direzione dell’Organizzazione sociopsichiatica cantonale abbiamo riunioni regolari nelle quali affrontiamo il problema della droga a Casvegno". Roth non vuole entrare nei dettagli per evidenti motivi di segretezza operativa. Ma l’attenzione, quello è certo, è alta. "Con le pattuglie controlliamo il parco a scopo preventivo - spiega - essendo la clinica su suolo comunale e quindi considerata alla stregua del resto del territorio". Ma non è tutto. Oltre alle ronde, la polizia comunale di Mendrisio, spesso, esegue anche operazioni molto più incisive. "Nei casi di segnalazioni esterne o provenienti dal personale della clinica oppure anche interne, quindi di indagine, facciamo anche azioni puramente repressive in collaborazione con la polizia cantonale".  
Per arginare il consumo e lo spaccio di droga all’interno del parco e delle mura della clinica psichiatrica, la polizia di Mendrisio agisce dunque su due fronti: quello della prevenzione e quello della repressione. Tutto questo ben sapendo di confrontarsi con una situazione non troppo agevole dettata dalla stessa tipologia dei pazienti ricoverati. "Noi tutti vorremmo che questo parco fosse un’area di svago come tutti gli altri. Purtroppo - afferma Roth - è un desiderio non facile, proprio per la connotazione specifica dei pazienti".

m.sp.
13.01.2019


Articoli Correlati
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
02.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 14 ottobre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
19.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2019
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
L'egemonia del dollaro
sulla moneta digitale
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Barcellona,
sale il numero
di arresti
e feriti

A Ford-Coppola
il premio
Lumière 2019

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00