Le cause della denatalità per l'economista Giuliano Bonoli
Immagini articolo
"Servono gli asili nido
ma da soli non bastano"
CLEMENTE MAZZETTA


Meno di 2500 bambini nel 2018. Mamme addio. Il Ticino è sempre più la regione dove, in proporzione, nascono meno bambini rispetto al resto della Svizzera. Per sostenere la famiglia il Cantone, dal primo gennaio di quest’anno, riconosce un assegno di 3mila franchi per ogni figlio, nato o adottato.  "Più che aiuti economici una tantum alla famiglia se si vuole contrastare la denatalità servono investimenti più a lungo termine, come asili nido, agevolazioni  nei contesti lavorativi a favore delle madre, dei padri - sostiene Giuliano Bonoli, economista, esperto di tematiche familiari -. Non si può pensare che ci sia un rapporto immediato e diretto con questi interventi e l’incremento delle nascite. E poi bisogna cambiare mentalità. La società deve accetti maggiormente il doppio ruolo della donna, come madre e come lavoratrice e che si predispongano le leggi, le norme per conciliare maggiormente lavoro, professione e famiglia".
L’entrata in vigore del bonus bebè non potrà ribaltare di per sè un trend storico. È da venti anni che il Ticino ha tassi di natalità al di sotto del 10 per mille, sceso al 7 per mille l’anno scorso. Le differenze in termini di fecondità a livello regionale - il Ticino con Basilea Città è il cantone che ha il tasso di natalità più basso rispetto al resto della Svizzera - sono riconducibili a diversi fattori: struttura socio-economica, livello di reddito, vicinanza con il modello italiano (uno dei Paesi del Sud Europa che fa meno figli), disponibilità di strutture per l’infanzia, accesso alla casa e a fattori culturali.
Bonoli cita il caso della Germania, che per ovviare al basso tasso di fecondità ha dato avvio  dagli anni 2000 a varie riforme sociali sul modello scandinavo a sostegno della famiglia.  "Ma nonostante ciò non ha registrato un aumento del tasso di fecondità - conclude l’esperto -. Non basta cambiare le leggi, i tempi del cambiamento sono decisamente più lunghi".

c.m.
12.05.2019


Articoli Correlati
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
22.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, luglio 2019
22.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, luglio 2019
22.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio 2019
20.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, luglio 2019
05.08.2019
Comunicazione Ustat: Pericoli naturali Ticino
30.07.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2019
29.07.2019
Avviso di prudenza del 29.07.2019 nell'accensione di fuochi commemorativi e d'artificio per i festeggiamenti del 1° agosto 2019 [www.ti.ch/incendi-boschivi]
15.07.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, giugno 2019
14.07.2019
Traversa di Cavanna/Bedretto - coordinate 682/152 - Predazione 3 pecore
12.07.2019
Consultabili online le temperature dei fiumi misurate in continuo presso le stazioni idrologiche cantonali e federali [www.ti.ch/oasi]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
A Hong Kong la rivolta
che cambierà la Cina
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I migranti in Libia
come arma di ricatto
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La fuga dei miliardari
imbarazza gli Emirati
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il tiranno Salvini
al ballo del Papeete
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Onda verde e giovane
delle nuove generazioni
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"


La copertina
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Le pubblicazioni
di Rezzonico
Editore

Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Indonesia:
Giacarta,
la città
che affonda

Open Arms,
Salvini autorizza
lo sbarco
dei minori

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00