function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};
Christian Garzoni, infettivologo, fa il punto sull'influenza
"Se e quanto temibile
si saprà a settimane"
PATRIZIA GUENZI


È ancora presto per dire se e quanto il virus influenzale quest’anno sarà davvero più aggressivo rispetto al passato. Comunque sia la profilassi è da consigliare. Sempre. Sopratutto per le persone che fanno parte dei gruppi a rischio, quei pazienti per cui il costo del vaccino è rimborsato dalla cassa malati di base". Questi i consigli del dottor Christian Garzoni, specialista Fmh medicina interna e malattie infettive che, come ogni anno, ribadisce l’importanza della prevenzione.  
La durata del vaccino è di circa sei mesi. Ecco perché anticipare di troppo la profilassi non è opportuno.  "L’ideale - riprende il medico - è vaccinarsi tra inizio e metà novembre. Non per niente la giornata nazionale per la vaccinazione cade l’8 novembre. L’epidemia, infatti, solitamente viene dichiarata dall’Ufficio federale della sanità tra la metà di dicembre e Natale".
Un’epidemia che, come detto, ancora non si sa quante persone metterà a letto. Le previsioni (vedi articolo principale) non sono molto positive. Tant’è che alcuni esperti hanno consigliato addirittura di anticipare il vaccino, di farlo entro la fine di questo mese. "Ma farlo troppo presto rischia di non coprire l’intero periodo a rischio - ripete Garzoni -. Il nostro corpo ha bisogno di circa due settimane per creare gli anticorpi".
Tutti d’accordo, invece, sul fatto che il vaccino sia l’unico modo per cercare di contrastare il virus. L’influenza causa molte assenze dal posto di lavoro. Non per niente alcune ditte da qualche anno offrono ai loro impiegati il vaccino.
p.g.
27.10.2019


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
20.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2020
15.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2020
13.05.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 25 maggio 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile 2020
08.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Dati settimanali provvisori sui decessi, Ticino e Svizzera, stato al 5.5.2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2020
30.04.2020
Pubblicato il Rendiconto 2019 del Consiglio di Stato
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ripartenza a singhiozzo
e borse poco indicative
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il braccio del Sultano
"allunga" il suo potere
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

In Francia
si riprende
ad andare
a messa

Spagna:
10 giorni di lutto
e piano di riapertura
dal primo luglio

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00