function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




L'imprenditore investirà 25 milioni e spiega il suo progetto
Immagini articolo
Artioli spicca il volo:
"Ecco il mio aeroporto"
ANDREA STERN


Si racconta che in Municipio, venerdì al momento dell’apertura delle buste, non siano mancati i mugugni. O meglio, le espressioni di sorpresa. Già, perché il concorso per la gestione dell’aeroporto di Agno sembrava fosse ormai tranquillamente indirizzato verso un’unica cordata, quella rappresentata dall’ex vicesindaco Giovanna Masoni Brenni. L’ingresso in scena dell’immobiliarista Stefano Artioli, che ha presentato una sua candidatura per la gestione dello scalo, ha mutato lo scenario originale.
"Ma la mia non è una candidatura contro qualcuno – spiega Artioli al Caffè -, è una candidatura a favore dell’aeroporto. I nostri gruppi possono benissimo essere complementari. Anche perché a me non interessa tanto riprendere la gestione dell’aeroporto, bensì trasformare questa preziosa infrastruttura affinché diventi un polo di sviluppo capace di generare indotto e posti di lavoro". Artioli è un imprenditore che ragiona in termini di investimenti. Nuovi hangar, nuovo terminal, nuovo autosilo sotterraneo, nuovi laboratori di ricerca e nuove aree adibite allo sviluppo di droni e aerei elettrici. "I droni sono il mezzo di trasporto del futuro – osserva Artioli –. Ritengo sia essenziale impostare l’aeroporto in modo che possa non solo cogliere questa sfida ma anche distinguersi in maniera innovativa".
Si stima che Artioli sia pronto a investire 25 milioni di franchi. Non una cifra esorbitante per un immobiliarista che solo negli ultimi sei mesi ha fatto shopping per oltre 200 milioni di franchi. "Il mio ruolo è quello del ‘developer’ – sottolinea Artioli -, uno sviluppatore, con la mia squadra cerco di elaborare progetti che possano creare valore aggiunto sul territorio e nel contempo risultare interessanti agli occhi degli investitori".
C’è poi un legame affettivo con l’aeroporto, dato dal fatto che Artioli è proprietario di un jet basato ad Agno. Esattamente come sir Lindsay Owen-Jones e Andrea Bonomi, i due multimilionari che fanno parte della cordata rappresentata da Giovanna Masoni Brenni.
Sorprende, in quest’ultima cordata, la scomparsa di un altro proprietario di jet, Daniele Perfetti, rappresentante della famiglia più facoltosa del Ticino. Non si perché si sia sganciato dal progetto. Né sono noti nel dettaglio i progetti dei due multimilionari restanti. L’avvocato Masoni Brenni, più volte contattata dal Caffè, non ha risposto a una richiesta di chiarimenti.
Appaiono invece piuttosto deboli, almeno questa è l’impressione, le altre cinque candidature giunte sul tavolo del Municipio. Una è stata presentata da un imprenditore che sarebbe reduce da una serie di flop, e che gli addetti ai lavori definiscono "estremamente indebitato". Altre sono appena più solide e sicuramente ben intenzionate. Ma, si racconta negli ambienti dell’aeroporto, non avrebbero il peso per inserirsi nel duello tra Masoni e Artioli. Un duello che potrebbe concludersi in una alleanza. la posizione di Masoni non si conosce ma Artioli ribadisce di essere "pronto a dialogare con tutti coloro che hanno interesse a far uscire Agno dal pantano politico e orientarlo verso il futuro".
astrern@caffe.ch
14.11.2020


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
19.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2020
13.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2020
11.11.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 23 novembre 2020
10.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2020
10.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2020
06.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2020
05.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2020
30.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2020
28.10.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 9 novembre prossimo
13.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il trionfo di Biden
in un Paese dilaniato
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La perenne infinita attesa
per l'attacco all'Occidente
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Tormentati e solitari,
animati dalla genialità
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Abbiamo appena dieci anni
per evitare una catastrofe
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Thailandia:
nuove
proteste
a Bangkok

Piovono razzi
su Kabul.
Sospetti
sui talebani

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00