function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};

Martedì scattano le strette per bar, ristoranti e palestre
Immagini articolo
Lo slalom tra i divieti
e le deroghe sotto le feste
R. C.


Da martedì si chiude. Sarà un Natale e un primo dell’anno all’insegna del lockdown anche in Svizzera. Con  strette e blocco degli spostamenti, divieti per bar e ristoranti, attività del tempo libero e strutture per la cultura. Dopo le decisioni a livello nazionale e gli assestamenti a livello cantonale, sarà davvero uno slalom giorno dopo giorno (come spieghiamo qui a fianco).
Ma intanto in questi giorni di annunci, in questi giorni in cui entrano in vigore nuove regole, una buona notizia è finalmente arrivata: Swissmedic ha omologato il primo vaccino anti-Covid, ed è quello di Pfizer-BioNTech. Berna ha annunciato che da fine dicembre saranno vaccinate le persone vulnerabili e dal 4 gennaio i "gruppi a rischio". E così, mentre ieri, sabato, diversi cantoni - come Uri e Appenzello interno - hanno deciso di bloccare le piste di sci (chi per una settimana, chi per qualche giorno), da martedì 22 dicembre scattano i divieti d’apertura per ristoranti e bar. Una misura preventiva, ha spiegato il Consiglio federale, che dovrebbe restare in vigore sino al 22 gennaio. Solo le mense aziendali potranno restare aperte, unica eccezione i ristoranti degli hotel, aperti soltanto per gli ospiti. L’alternativa, resta la consegna del cibo a domicilio, un servizio che durante la prima ondata di pandemia aveva avuto successo e che molti locali, prevedendo la chiusura, avevano organizzato per tempo. In Ticino restano vietati gli assembramenti negli spazi sia pubblici che privati con più di cinque persone. Potranno diventare dieci soltanto durante le feste, e cioè alla vigilia, il giorno di Natale e quello di Santo Stefano e il primo dell’anno. Strette anche per le funzioni religiose, a cui potranno partecipare trenta persone, massimo cinquanta nel caso di piani adeguati di protezione, dunque con la possibilità di distanziamento. Niente musei, cinema, biblioteche.
19.12.2020


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
14.01.2021
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2020
13.01.2021
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 25 gennaio prossimo
16.12.2020
Prova annuale delle sirene d’allarme 2021
15.12.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, dicembre 2020
11.12.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, novembre 2020
09.12.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2020
02.12.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 14 dicembre 2020
19.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2020
13.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2020
11.11.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 23 novembre 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La sovranità perduta
blocca il dialogo con l'Ue
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
I patti dell'intelligence
con i trafficanti di droga
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Un viaggio tra i popoli
sull'idea del nuovo inizio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Confinamento più efficace
dei negoziati dell'Onu
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Belgio: dorme
nel suo bar
per protesta
contro le chiusure

La CDU
sceglie l’erede
di Angela
Merkel

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00