function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};
Ambizioni e speranze di giovani autori ticinesi
Immagini articolo
La generazione
di "Artisti 2.0"
EZIO ROCCHI BALBI


C’é la scrittrice che s’é fatta le ossa sui blog. C’é il rapper col suo canale, cliccatissimo, su YouTube. C’é il cineasta che, dalla sceneggiatura alla realizzazione, debutta in digitale. In comune, questa generazione di “artisti 2.0”, non hanno solo la giovanissima età, ma anche i sogni, le difficoltà di entrare nel modo della narrativa, della musica, del cinema dalla porta strettissima del Ticino. Va da sé che, considerando le rare possibilità che il cantone offre di far parte dello star system, l’unico propellente che alimenta le loro ambizioni é l’entusiasmo e la passione. “Questo é un ingrediente che vale per tutti noi – conferma il 18enne bellinzonese GiBi, alias Matteo Maddes, che ha appena pubblicato il suo album d’esordio “Ricordi del futuro” -. Poi che tu sia un artista o pensi di esserlo cambia poco. Come cambia poco sapere che il Ticino non é certo un trampolino sicuro, anzi. Sono un apprendista al 4° anno, consapevole di tutte le difficoltà, le illusioni e le chance, ma quando sento i miei brani, anche a radio Fiume Ticino, é bello condividere le mie emozioni, i pensieri”.
“Cerchiamo di essere forti sul posto, anche se tutti dicono che una carriera artistica la si può fare solo uscendo dal Ticino, anzi addirittura dalla Svizzera – aggiunge Jessica Tekin, 21enne luganese che ha presentato live alle selezioni invernali di Palco ai giovani il suo “Messed Up” -. Serve coraggio e tanta passione dentro, ma questo non vuol dire che la nostra regione non veda nascere nuovi talenti, anzi, ci sono tanti giovanissimi artisti non solo davanti al microfono, ma anche all’esecuzione musicale, agli arrangiamenti, al mixer. Poi serve un po’ di fortuna e la voglia di valorizzarli”. Il modo di “uscire” dai confini del cantone l’ha trovato un altro giovanissimo, il ventenne Nicholas Butti di Giubiasco, meglio noto come Nico (N&P). Dopo aver pubblicato due cd, ha colto in pieno l’essenza di essere artista della nuova generazione, quella 2.0 appunto, registrando 800mila visitatori sul suo canale YouTube. “Il successo sul web non so come sia successo – ammette divertito Nicholas, studente di Ingegneria del suono a Milano -. Se il limite di essere artisti é il ridotto bacino di utenti, il mercato limitato, online queste barriere possono essere superate. Certo che il sogno di tutti é quello di avere successo, ma non é necessario arrivare ai Grammy per essere artisti. Nel mio piccolo sono già soddisfatto così”.
“Se é facile farsi ‘ascoltare’ in Ticino, non lo é trovare la strada giusta; servono competenze e conoscenze giuste”, aggiunge il 23enne Danny Bosnjak, in arte D-Boy, arrivato con “Iniminimainomo” al suo secondo album. Infatti, se da un punto di vista manageriale, organizzativo tutti questi giovani talenti musicali hanno difficoltà a pianificare la loro crescita (vedi intervista a lato), da un punto di vista “tecnico” gli studi d’incisione del cantone non mancano certo di professionalità. “Non mancano i talenti, ma a volte servono dei veri miracoli coi giovanissimi che arrivano in studio con le basi musicali scaricate dal web – spiega Roberto Colombo della Heaven Recording di Lugano, che ha tenuto a battesimo buona parte degli ultimi artisti ticinesi debuttanti -. Nel loro essere naif, però, é ammirevole il loro desiderio di realizzare un prodotto ticinese al 100% dalla produzione al mixaggio, alla masterizzazione. Poi si può contribuire affiancandoli, ad esempio, con gli arrangiamenti, strumentisti e basi professionali, ma anche in questa generazione di artisti 2.0 non mancano certo qualità, oltre a tanta passione”.
erocchi@caffe.ch
@EzioRocchiBalbi
17.02.2013


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
20.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2020
15.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2020
13.05.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 25 maggio 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile 2020
08.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Dati settimanali provvisori sui decessi, Ticino e Svizzera, stato al 5.5.2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2020
30.04.2020
Pubblicato il Rendiconto 2019 del Consiglio di Stato
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ripartenza a singhiozzo
e borse poco indicative
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il braccio del Sultano
"allunga" il suo potere
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

In Francia
si riprende
ad andare
a messa

Spagna:
10 giorni di lutto
e piano di riapertura
dal primo luglio

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00