Un confronto internazionale sulla cultura nelle varie città
Zurigo supera Berna
anche per la vivacità
MASSIMO SCHIRA


Zurigo è la città svizzera più aperta alla cultura e alla creatività, ma anche Berna ha diverse carte da giocare in questo ambito. A tracciare l’identikit culturale delle città elvetiche è il "Cultural and Creative Cities Monitor", promosso dalla Commissione europea, che ha fotografato la situazione in 168 città di 30 Paesi europei per sviluppare uno strumento utile a comprendere quali sono i punti di forza e dove invece investire per migliorare la propria "performance". Oltre a Zurigo e Berna, del monitoraggio fanno parte anche Basilea e Ginevra, che ottengono però punteggi un po’ meno brillanti.
Anche se rispetto alle grandi capitali europee della cultura come Roma, Parigi, Berlino o Milano, le città svizzere mostrano un po’ meno vivacità, a Zurigo il monitoraggio evidenzia la ricchezza nel cartellone degli eventi e l’importanza delle due accademie, l’Università e il Politecnico federale. Analogamente, la buona valutazione della città sulla Limmat è spinta da istituzioni come il Kunsthaus e il Museo Nazionale, così come dallo Schauspielhaus, uno dei teatri più blasonati ed importanti dell’intero mondo germanofono. Ad essere sottolineato è poi anche il ruolo emergente del Film Festival, considerato importante sia sul piano nazionale, sia su quello internazionale, malgrado la prima edizione risalga soltanto al 2005.
A promuovere Berna dal profilo culturale sono invece soprattutto due aspetti: la presenza della Fondazione Paul Klee - con il suo museo disegnato da Renzo Piano - e i numerosi festival musicali che punteggiano il calendario annuale. Anche il centro storico della capitale federale, inserito nel patrimonio mondiale dell’Unesco nel 1983 è tra i "plus" citati dal monitoraggio.
Nonostante ospiti l’Università più antica della Svizzera, risalente al 1460 e da cui sono passati nomi illustri della cultura europea, il risultato di Basilea è un po’ meno brillante di quello di Berna e Zurigo. Tra gli aspetti positivi, il tradizionale carnevale, la fiera Art Basel e la presenza del Kunstmuseum. La meno culturale tra le quattro realtà svizzere analizzate è infine Ginevra, che emerge per la sua anima internazionale, ma che "paga" una certa scarsità di eventi culturali. Positivamente è giudicata l’attività del Musée d’Art Moderne et contemporaine, il più importante del Paese in questo particolare settore, così come gli spettacoli in scena al Grand Théâtre sono citati soprattutto in ambito operistico, per la danza e per i concerti. Meno per il teatro.

m.s.
09.07.2017


IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Inopportunità politiche
della Citta dei mestieri
L'INCHIESTA

Spie nei bancomat
truffano i turisti
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Continua la lotta
per liberare i nani
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Le guerre danneggiano
la nostra economia
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
L'amore d'antan
nel "Regality show"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018
08.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2018
06.06.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 giugno 2018.
06.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2018
01.06.2018
In occasione della "Settimana europea per lo sviluppo sostenibile", in programma dal 30 maggio al 5 giugno 2018, il Dipartimento del territorio (DT) ha aggiornato le pagine del proprio sito tematico, mettendo in evidenza attività e progetti promossi in collaborazione con i numerosi partner [www.ti.ch/sviluppo-sostenibile]
30.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile e primo trimestre 2018
29.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile e primo trimestre 2018
28.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile e primo trimestre 2018
25.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile e primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Atene:
manifestazione
contro l'intesa
sulla Macedonia

Valencia
pronta
a ricevere
l'Aquarius