L'autunno cinematografico offre pellicole per tutti i gusti
Tra tanti sequel scarsi
anche film azzeccati
MARIAROSA MANCUSO


L’anno cominciato alla grande con "La la land" di Damien Chazelle (mancato vincitore all’Oscar in un epico scambio di buste, a favore di "Moonlight" che sarà presto dimenticato) non ha poi mantenuto le promesse. Inverte la tendenza "Dunkirk" di Christopher Nolan. Grandioso film di guerra, racconta il salvataggio di trecentomila soldati intrappolati sulla costa francese a Dunkerque, nel 1940. Tre luoghi: il mare, l’aria e la terra. Tre scansioni temporali organizzate con maestria e senso dello spettacolo. Una settimana sul molo dove attraccavano le navi, bersaglio per le bombe tedesche. Un’ora a bordo di un aeroplano. Un giorno dei comuni cittadini britannici che con le loro barchette attraversarono la Manica per dare una mano. È la prima pellicola che apre l’autunno cinematografico.
Finalmente un film per spettatori adulti, a contrastare la serie di sequel e di supereroi - a volte sequel con supereroi protagonisti - in agguato nella prossima stagione. Oltre a uno sboccatissimo "Deadpool 2", con il giustiziere incappucciato che si rivolge direttamente allo spettatore (ebbe l’anno scorso una candidatura all’Oscar ritenuta da molti scandalosa), ci sarà "Star Wars - The Last Jedi", diretto da Rian Johnson. Ci saranno altri "X Men", altri "Avengers" e l’ammucchiata della "Justice League".
Avranno il loro seguito i dinosauri di "Jurassic World" (non era male, Jessica Chastain scappava dai bestioni preistorici con i tacchi alti e molta ironia). Arriverà, dopo 35 anni dall’originale di Ridley Scott, "Blade Runner 2049", con il sempreverde Harrison Ford che era in "Star Wars - Il risveglio della forza" e sarà in un prossimo Indiana Jones. Nella parte del giovane cacciatore di replicanti, troviamo Ryan Gosling. Intanto il suo ruolo in "Drive" (il film di Nicolas Refn che lo lanciò, in coppia con Carey Mulligan) è stato preso dal giovanissimo e strepitoso Alsel Elgort. Il nuovo film si intitola "Baby Driver" - il genio della fuga", lo ha diretto - a suon di musica, con fantastiche coreografie - Edgar Wright.
Da Cannes arriva "L’inganno", che ha fruttato a Sofia Coppola un premio per la regia (l’unica altra donna premiata sulla Croisette fu Jane Campion, Palma d’oro per "Lezioni di piano"). Remake di un film diretto da Don Siegel nel 1978, racconta un soldato nordista accolto in un collegio di fanciulle, prima amorevolmente curato e poi vittima delle gelosie incrociate. Nicole Kidman spicca nel cast e nella vendetta, dopo aver consultato un manuale di anatomia.
Dalla vincitrice di due Oscar Kathryn Bigelow - più brava di tanti maschi nelle scene d’azione, dopo "Wonder Woman" le fa concorrenza Patty Jenkins - aspettiamo "Detroit", sulle rivolte del 1967. Smorzate le polemiche sul tema "registe femmine & violenza", sono esplose le polemiche sulla regista bianca alle prese con una storia di afroamericani ammazzati dalla polizia. Coraggiosa, come è coraggiosa la Pixar che a dicembre presenta "Coco" di Lee Unkrich e Alfred Molina, ambientato in Messico tra gli scheletri nel Giorno dei Morti. Maestre e psicologi insorgeranno, ormai cercano di proteggere le creature anche dalle favole spaventose. Ma il trailer incanta, e potrebbe essere per la premiata ditta una bella ripartenza, dopo l’inutile "Cars 3".
03.09.2017


Articoli Correlati
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

I figli della provetta
compiono 40 anni
L'INCHIESTA

"La Svizzera annetta
Campione d'Italia"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

La sfida masochista
dei partiti di sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il populismo di Erdogan
sulla strada per l'Islam
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La dieta dei cittadini
interessa i governanti
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
10.08.2018
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da venerdì 10 agosto 2018 alle ore 11.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
03.08.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico dell'Ufficio di Consulenza tecnica e dei lavori sussidiati [www.ti.ch/consulenza-tecnica]
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2018
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, giugno 2018
09.07.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 9 luglio 2018 alle ore 13.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
28.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2017
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Romania:
scontri e feriti
nel corteo
anticorruzione

La Nasa
lancia "Parker",
la sonda
verso il Sole