Volti e voci raccolte a Mosca a cent'anni dalla Rivoluzione
Ecco i nuovi russi
"attorno" a Marx
MICHELA D'ALESSANDRO DA MOSCA


Il 7 novembre 2017 poteva sembrare un giorno come tanti altri in Russia, se non fosse per  la storia che tutti faticano a dimenticare. Nella notte tra il 6 e il 7 novembre del 1917 - 24 e 25 ottobre secondo il calendario giuliano - un avvenimento cambiò il futuro della Russia, insieme a quello del mondo. Il 7 novembre 2017, a 100 anni dalla presa del Palazzo d’Inverno di San Pietroburgo, tra polemiche e silenzi del Cremlino, in migliaia si sono radunati nel centro di Mosca per celebrare i bolscevichi e il suo leader indiscusso, Lenin. La grande manifestazione dei comunisti ha ricordato quella data che ha segnato il crollo dell’impero russo e la nascita della Repubblica sovietica.
"La nostra patria è l’Unione Sovietica", recitava uno dei tanti slogan della piazza, insieme a quelli contro il capitalismo, considerato il colpevole di aver cambiato la Russia. Nella Russia odierna il capitalismo non è però il solo problema con cui fare i conti, le voci contrastanti si pestano l’un l’altra, tra chi vive nel rimpianto di quegli anni e chi considera la rivoluzione come un lontano evento da dimenticare. E le facce fiere che nel pomeriggio del 7 novembre hanno marciato da Piazza Pushkin alla statua di Karl Marx in centro a Mosca, non sono l’unico volto della Russia.
I libri di storia russi fanno ancora fatica a raccontare quegli anni, eppure il portavoce di Vladimir Putin aveva da tempo sentenziato che non ci sarebbe stato nulla da festeggiare. Piuttosto cambiare data e nome a quella festa che da anni pesava troppo al  Cremlino, dal 7 al 4 novembre, è dal 2005 che la Russia festeggia il "Giorno dell’unità nazionale" per commemorare la cacciata dei polacchi da Mosca del 1612. E mentre l’Occidente ha cercato invano di interpretare le mosse del presidente Vladimir Putin, la Russia si è mostrata ancora una volta divisa a metà, quasi impaurita di una commemorazione e fragile come cento anni fa.
19.11.2017


Articoli Correlati
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

"Cambiamo la legge,
è facile avere armi"
L'INCHIESTA

Richiedenti l'asilo
a lezione d'"amore"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Il mondo del lavoro
contro i "puzzoni"
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I nuovi consumatori
influenzano i marchi
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La dieta dei cittadini
interessa i governanti
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
09.07.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 9 luglio 2018 alle ore 13.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
28.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2017
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018
08.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2018
06.06.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 giugno 2018.
06.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2018
01.06.2018
In occasione della "Settimana europea per lo sviluppo sostenibile", in programma dal 30 maggio al 5 giugno 2018, il Dipartimento del territorio (DT) ha aggiornato le pagine del proprio sito tematico, mettendo in evidenza attività e progetti promossi in collaborazione con i numerosi partner [www.ti.ch/sviluppo-sostenibile]

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Russiagate:

i democratici
all'attacco

Pakistan:

elezioni
di sangue