Il diario
Immagini articolo
Quando lo stile rivela
l'uomo e il merito
GIUSEPPE ZOIS


Caro Diario,&softReturn;sotto la neve pane, dice il proverbio: chissà se riuscirà con il suo candido manto a mettere un po’ di sordina a tutto il vortice di rumori, polemiche, sospetti. Finisce il tormentone "No Billag" e speriamo con una scelta di intelligenza, soprattutto per la particolarità (super-positiva) della Svizzera italiana. Il clima generale però resta "mosso" da troppe polveri sottili. Al già saturo "particolato" di Argo 1, si sono aggiunte e disperse nell’atmosfera altre sostanze di nome "rimborsi". Lasciano una scia che non giova al buon nome e alla credibilità della politica, con voto basso purtroppo anche per il procuratore generale. Certe storie creano sfiducia.
IL PEGGIORAMENTO dell’aria non è un fenomeno nuovo e neppure improvviso. Già, il populismo. Che c’è, e lo si percepisce da molti segni e segnali. Soprattutto dallo scadimento di livello: nella sostanza, dunque nella qualità, ma anche negli stessi modi, in generale. Si sa: dall’alto, ci si attende l’esempio; nel basso è sempre in corsa l’antico "piove, governo ladro". Quando però una materia è disciplinata dalla legge, quando tutto è stato visto e approvato, con chi prendersela? Se l’inefficienza è vista come colpa, anche la distrazione - chiamiamola così - è una responsabilità che va assunta. I rimborsi non sono piovuti dal cielo: hanno avuto il loro iter, se non ci si è accorti al momento giusto, come pare il caso per taluni, è inutile o comunque tardivo lamentarsi quando i buoi sono usciti dalla stalla.
I RIMBORSI esistono in generale e ne fruiscono tutti: un "quasi" s’impone, viste le modalità restrittive dettate (o sfruttate) dalla decennale crisi economica. Ed è anche prassi estesa, non solo in politica, traghettare un passaggio da una carica istituzionale a tempo pieno verso una nuova fase professionale con una copertura di garanzia.
CHI FA POLITICA deve profondere dedizione alla causa, lavorando per il bene della collettività e il benessere dei cittadini. Lo definiscono anche ideale, spirito di servizio o, per chi fa riferimento ai valori cristiani, "la forma più alta di carità". Non si possono enunciare principi e poi derogare.
ESAURITO un ruolo, è normale e anche giusto che ci sia un bonus (nella fattispecie del consiglio di Stato, due mensilità). Più discutibili, semmai, i rimborsi quando si è in una certa fascia di redditi: ed è il caso dei consiglieri di Stato, che sono adeguatamente retribuiti (= signori onorari, che la maggior parte della gente può solo sognare). Ci sono alcune scelte che hanno un forte valore simbolico. È stato detto che alcuni consiglieri di Stato hanno rinunciato a presentare scontrini, preferendo pagare di tasca loro. Non è sicuramente solo da questi particolari che si giudica un operato. Ma lo stile fa l’uomo e anche il merito.
04.03.2018


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

Gli ospedali diventano
cliniche specializzate
L'INCHIESTA

Il successo di Airbnb
infastidisce gli hotel
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Nuovi caccia finanziati
con la colletta sul web
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Geografia della rabbia
contro la globalizzazione
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Ladri e spacciatori
cambiano il Califfato
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
18.12.2018
Licenziato il messaggio relativo all’approvazione del Piano cantonale delle aggregazioni
12.12.2018
Ampliato il ventaglio dei colori per le mappe della qualità dell'aria [www.ti.ch/oasi]
09.12.2018
Nuovo orario 2019 per i mezzi di trasporto pubblico in Ticino [www.ti.ch/trasporti]
07.12.2018
Concorsi scolastici 2019/2020 - è aperto il concorso per la nomina e l'incarico di docenti e operatori
06.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2018
05.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2018
05.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2018
05.12.2018
Aggiornati i dati su consumo e produzione di energia in Ticino consultabili nel portale dell'Osservatorio ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
30.11.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2018
29.11.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

USA:
il segretario
all'interno
lascia

Cairo:
Scoperta
nuova tomba
della V dinastia