La situazione è migliore rispetto a quella di altri cantoni
Ticino sotto la media
per numero di assistiti
OMAR RAVANI


Il Ticino forse non sorride, ma di certo c’è chi sta peggio. Stando agli ultimi dati, con i suoi 7050 casi di assistenza riconosciuti a fine 2015, 2% circa, il cantone si trova sotto la media nazionale, che è del 3,2%. Rispetto al 2014 si è registrato sì un incremento di 370 richieste, ma la percentuale non è cambiata, perché anche la popolazione è aumentata assorbendo così gli effetti dell’incremento. Peggiore il quadro in altri cantoni,  ad esempio, Neuchâtel dove il tasso di assistiti  è del 10,5%. Un dato preoccupante che ad inizio anno ha spinto il governo neocastellano a rendere più difficile l’accesso alle prestazioni. I dati di Basilea (7,7%), Vaud (6,7%), Berna (4,2%), Ginevra (5,4%) e Zurigo (3,6%) dimostrano che nelle grandi città resta ancora alta la pressione sull’assistenza sociale.
Andando più in profondità nei dati ticinesi, si nota che 1 assistito su 3  (il 33%), appartiene alla fascia d’età fra i 18 e i 25 anni. Si tratta sorattutto di giovani che non riescono ad entrare nel mondo del lavoro perché non hanno una formazione sufficiente. Ben il 60% di loro non è riuscito a finire un apprendistato. Un’altra fascia d’età particolarmente colpita è quella tra i 46 e i 55 anni, persone che a causa di un licenziamento o di una scelta professionale sbagliata si ritrovano senza lavoro. Situazione molto difficile la loro: sono, infatti, ancora troppo giovani per andare in pensione, ma ritenuti troppo avanti con gli anni per un’assunzione.
Nella triste casistica della pubblica assistenza ci sono anche i divorziati. Il 40% degli uomini in assistenza ha alle spalle un matrimonio finito male. Il pagamento degli alimenti per figli ed ex moglie è spesso un salasso insopportabile( vedi articolo a fianco). Ultimo dato significativo è quello sulla nazionalità dei beneficiari delle prestazioni: il 60% è svizzero,  il 40% straniero. E in generale si tratta di persone dal percorso scolastico e formativo incompleto.
28.08.2016


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
05.08.2019
Comunicazione Ustat: Pericoli naturali Ticino
30.07.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2019
29.07.2019
Avviso di prudenza del 29.07.2019 nell'accensione di fuochi commemorativi e d'artificio per i festeggiamenti del 1° agosto 2019 [www.ti.ch/incendi-boschivi]
15.07.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, giugno 2019
14.07.2019
Traversa di Cavanna/Bedretto - coordinate 682/152 - Predazione 3 pecore
12.07.2019
Consultabili online le temperature dei fiumi misurate in continuo presso le stazioni idrologiche cantonali e federali [www.ti.ch/oasi]
06.07.2019
Alpe Pesciora/Bedretto - coordinate 681/151 - Predazione 3 pecore
28.06.2019
Servizio militare: giornate informative 2019
27.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2018
26.06.2019
L'ufficio dei beni culturali segnala la pubblicazione di un nuovo sito tematico dedicato al Monetario cantonale [www.ti.ch/monetario]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
A Hong Kong la rivolta
che cambierà la Cina
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La fuga dei miliardari
imbarazza gli Emirati
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I migranti in Libia
come arma di ricatto
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il tiranno Salvini
al ballo del Papeete
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Onda verde e giovane
delle nuove generazioni
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"


La copertina
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Le pubblicazioni
di Rezzonico
Editore

Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Indonesia:
Giacarta,
la città
che affonda

Open Arms,
Salvini autorizza
lo sbarco
dei minori

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00