Il ministro Vitta spiega come lo Stato attirerà gli investitori
Immagini articolo
"Questi incentivi fiscali
aiuteranno le startup"
STEFANO PIANCA


Queste misure fiscali che toccano l’ambito delle startup nascono da una semplice constatazione". A spiegare i nuovi strumenti d’incentivo  messi a punto dal Cantone è lo stesso direttore del Dfe, Christian Vitta. "Oggi - prosegue il consigliere di Stato - i giovani possono avere idee brillanti e innovative, conoscere la tecnologia per concretizzarle, ma poi spesso non hanno il capitale da investire. Un capitale che le banche non sono sempre disposte a rischiare in questo tipo di progetti".
Da qui il vostro tentativo di incentivare l’arrivo di capitali da investitori privati. In che modo?
"Con un incentivo fiscale, una defiscalizzazione dell’investimento che potrebbe spingere alcune persone ad investire in una startup. È un incentivo che dovrebbe favorire i giovani che hanno una tecnologia da sviluppare ma pochi mezzi".
A quali condizioni questo tipo di investimenti verranno incoraggiati dal Cantone?
"Chiaramente la condizione di partenza è che dovranno essere delle startup innovative riconosciute come tali. Abbiamo scuole universitarie e istituti che coi loro riconoscimenti attestano il valore di questi progetti. I criteri di valutazione ci sono".
Per sostenere le nuove aziende anche lo Stato rinuncerà ad introiti fiscali... in che ordine di grandezza?
"La misura principale in questo ambito riguarda la defiscalizzazione degli investimenti nelle startup. Noi, come Dipartimento finanze ed economia, stimiamo che possa avere inizialmente un impatto sui conti del Cantone di circa 2 milioni di franchi e di 1,6 milioni per le casse dei Comuni".
Con quale obiettivo ultimo?
"In prospettiva futura di favorire la crescita economica e di recuperare, se la startup funziona, questi soldi come gettito fiscale".
Qual è il messaggio politico?
"Questo tipo di società crea una dinamica positiva nell’economia. Si mettono in moto dei capitali. Ma soprattutto in un’economia come quella ticinese, che è in trasformazione, sarebbe un peccato che le buone idee nate qui venissero poi, per mancanza di mezzi, sviluppate altrove".
Gli ambiti, conclude, "sono molteplici. Dal Fintech per la finanza (di cui è previsto a marzo 2018 un evento internazionale a Lugano organizzato con l’Associazione bancaria ticinese, ndr) alla ricerca nel campo delle scienze della vita (con attori quali, ad esempio, Irb, Iosi, Sirm)".
17.09.2017


Articoli Correlati
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Il Cardio non paga
e il Mizar si arena
L'INCHIESTA

La scuola volta pagina
con lezioni di sesso
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Kerouac e i bus
direzione a Malpensa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Lehman Brothers
e la fine del sogno Usa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Con il "topo morto"
la lotta tra Cia e Kgb
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
26.09.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 26 settembre 2018 alle ore 10.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”
06.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2018
05.09.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 17 settembre prossimo
31.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2017
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Attacco
alla parata,
Iran:
risponderemo

Russia:
manifestanti
chiedono dimissioni
di Putin