Il mercato dell'auto e le necessità di una politica ecologica
Immagini articolo
I motori elettrici
sono... "frenati"
MASSIMO SCHIRA


La progressione delle propulsioni alternative, anche in Svizzera, prosegue. Ma non al ritmo che, forse, molti si aspettavano. Dopo qualche anno di presenza sul mercato, le automobili ibride e - soprattutto - elettriche ancora non sfondano del tutto nelle abitudini dei clienti. Lo testimonia la quota di mercato sul piano nazionale, che ancora non ha raggiunto il 5% sul totale dei veicoli in circolazione, malgrado una crescita dello 0,5% nel primo semestre 2017.
Secondo gli esperti, a frenare questa progressione ci sono diversi fattori. Il primo è legato alle abitudini e alle competenze degli automobilisti. Mancano ancora, insomma, le conoscenze sulle nuove tecnologie, con aspetti come l’autonomia, le possibilità di ricarica e i costi effettivi di utilizzo che  generano ancora parecchi dubbi ed incertezze. D’altro canto in Svizzera, dove non sono per ora previsti veri e propri eco-incentivi statali, a differenza di quanto succede in molti altri Paesi europei, l’espansione delle automobili elettriche soffre ancora di un’infrastruttura non all’altezza. Con i punti di ricarica ancora poco organizzati e sparsi sul territorio a macchia di leopardo, ma senza una vera coordinazione che assicuri all’utente la possibilità di ricaricare il proprio veicolo.
Anche se i prezzi stanno scendendo - una berlina elettrica al 100% si acquista ormai per una cifra tra i 42 e i 45mila franchi, con un ‘surplus’ che si ammortizza tutto sommato facilmente evitando i rifornimenti di carburante - i veicoli a propulsione alternativa restano piuttosto costosi. Un aspetto che sta riorientando la clientela sulle automobili di medie dimensioni, ma di piccola cilindrata (1,2 o 1,4 litri) con motore a benzina. Lo confermano le statistiche: nei primi sei mesi del 2017, la crescita per i veicoli a benzina è stata superiore rispetto a quelli "alternativi". Di oltre il doppio, ossia dell’1,4%.
24.09.2017


IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Il Cardio non paga
e il Mizar si arena
L'INCHIESTA

La scuola volta pagina
con lezioni di sesso
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Kerouac e i bus
direzione a Malpensa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Lehman Brothers
e la fine del sogno Usa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Con il "topo morto"
la lotta tra Cia e Kgb
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”
06.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2018
05.09.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 17 settembre prossimo
31.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2017
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Attacco
alla parata,
Iran:
risponderemo

Russia:
manifestanti
chiedono dimissioni
di Putin