Il sociologo Domenico De Masi sulle nuove professioni
"Il caporalato digitale?
Economia globalizzata"


È  un fenomeno favorito dalla globalizzazione. Anzi, direi che il caporalato digitale è proprio il segno distintivo della globalizzazione". Domenico De Masi, sociologo del lavoro e autore di saggi sui riflessi del progresso tecnologico nello sviluppo organizzativo e sociale, non ha dubbi: "Il caporalato è una piaga del passato, del presente e lo sarà anche per il futuro. Quello che muta è semmai la condizione dei cosiddetti caporali. Una cosa sono quelli che si occupano di trovare manodopera a basso prezzo per i campi, un’altra sono quelli che invece possiedono competenze e cultura e vanno a dirigere aziende low cost, oppure di servizio o anche call center dislocati chissà dove".
L’altro problema dell’oggi, secondo Domenico De Masi, è quello della solitudine dell’uomo moderno. "Che può all’improvviso perdere il lavoro e non ha più attorno quella cintura sociale, quella protezione data dalla famiglia, dal paese, dalla ragnatela di amici. Oggi i legami sociali sono più fluidi, e dunque chi si trova disoccupato è tendenzialmente portato ad accettare qualsiasi occupazione, anche con salari bassi pur di rientrare nel circuito occupazionale e sperare poi di migliorare la sua condizione". Ed ecco che in questa ricerca trova anche aziende e professioni ricche di rischi, soprattutto sul fronte dei diritti e delle certezze. "Il caso classico - aggiunge Domenico De Masi - è quello dei call center. Vengono affidati a operatori indiani o albanesi, per fare due esempi. Con salari da fame, naturalmente".

m.sp.
29.10.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Povere chiese...
con meno denaro
L'INCHIESTA

Un bebè su quattro
ha genitori stranieri
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Il Piano B italiano
senza canone Rai
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Millennial al potere
ma non "correct"
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Propaganda e verità
sono sempre in guerra
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Quelle vie d'uscita
per Gerusalemme
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La pizza nasce local
ma è diventata global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
11.01.2018
Prova delle Sirene 2018
10.01.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 22 gennaio 2018.
28.12.2017
Pubblicati online gli oggetti che sottostanno all’Ordinanza sulla protezione contro gli incidenti rilevanti (OPIR) con le loro aree di coordinamento [www.ti.ch/oasi]
28.12.2017
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2017
22.12.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, novembre 2017
22.12.2017
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, dicembre 2017
21.12.2017
Riqualifica del fondovalle di Airolo: credito di 50 milioni di franchi quale contributo cantonale [www.ti.ch/cantieri]
19.12.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre e terzo trimestre 2017
19.12.2017
Caccia tardo autunnale: evoluzione delle catture al 19.12.2017 [www.ti.ch/caccia]
15.12.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, terzo trimestre 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Vienna:
"Non lasciate
governare
i nazisti"

Repubblica Ceca:
per le presidenziali
sarà
ballottaggio