Come le agenzie di viaggio resistono al Web
Immagini articolo
"Perso prenotazioni,
ma siamo competitivi"
PATRIZIA GUENZI


Abbiamo perso un terzo delle prenotazioni. Questa è l’evoluzione 2007-2016 del fatturato medio per collaboratore di agenzia di viaggio a livello svizzero. Inoltre, se 15-20 anni fa eravamo i soli a poter emettere biglietti aerei, oggi non è più così. Ma restiamo comunque competitivi, la qualità paga sempre". Davide Nettuno, delegato per il Ticino della Federazione svizzera delle agenzie di viaggio, è ottimista. Il peggio è alle spalle. Tutto sommato sono riusciti a far fronte alla concorrenza di Internet, a non soccombere di fronte alla marea di viaggi e vacanze offerti online. Calata pure la cifra d’affari media di un’agenzia svizzera: da 3.076 milioni di franchi nel 2015, a 2.922 milioni nel 2016, come riporta il sito della categoria.
Ma la qualità è vincente, insiste Nettuno. "E si riassume in tre concetti - spiega -: tempo, consulenza e soldi. Non tutti hanno il tempo di valutare e scegliere tra le migliaia di offerte in Internet, paragonarle e capirne i pro e i contro. Oltre a viaggio e soggiorno, ci occupiamo di tutto il resto: profilassi, assicurazioni, potenziali rischi, formalità di ingresso, imposizioni doganali, voli cancellati, bagagli persi e ci siamo anche dopo il rientro se non tutto si fosse svolto nel giusto modo". E infine, l’aspetto economico. La maggior parte delle agenzie e dei tour operator riesce ad essere molto concorrenzale perché "ha gli strumenti per fare analisi sulle varie offerte online e scegliere le più adatte. Inoltre, molti di noi hanno anche una piattaforma sul Web".
Web che, però, non attrae così tanto come si potrebbe pensare. Soprattutto gli svizzeri che in fondo restano dei tradizionalisti. "Molti vengono da noi perché sono restii a pagare con la carta di credito - osserva Nettuno -. Inoltre, preferiscono una consulenza personalizzata e un pacchetto di proposte su misura". Aspetti che hanno reso meno pesante la contrazione del volume d’affari delle agenzie di viaggio, tutto sommato contenuta. "Restiamo concorrenziali - ribadisce Nettuno -. Abbiamo prezzi dinamici che ancora attirano molti clienti in agenzia".
A sorpresa, da alcuni recenti studi risulta che le persone che più si affidano ad una consulenza personalizzata sono gli under 25. "Probabilmente perché hanno meno tempo per andare a scandagliare l’intero panorama in Rete e hanno pure meno esperienza e strumenti per valutare - osserva il delegato -. Invece, l’over 65 ha sicuramente viaggiato di più e ha molto piì tempo a disposizione per fare le sue scelte wul Web". Scelte che non per forza portano lontanissimo. Spesso sono viaggi mordi e fuggi, itinerari molto semplici e probabilmente già sperimentati. "Tuttavia, la famiglia che va tre settimane in Namibia è difficile che si affidi al fai da te".  
Da qui il salto di qualità, come lo definiscono gli operatori del settore. Da agenzie di viaggio a consulenti di viaggio. "La nostra esperienza e il profilo del viaggiatore ci permettono di fare proposte su misura. Il nostro ruolo è quello di esaudire solo i bisogni del cliente. E così riusciamo a fidelizzarlo".
Soprattutto negli ultimi vent’anni chi sta in prima fila nell’industria delle vacanze ha dovuto continuamente allinearsi a un mondo in rapido cambiamento. Con la Rete che la fa sempre più da padrona bisognava ritagliarsi un angolo privilegiato, unico ed esclusivo. Con referenze oggettive e non soggettive, come capita su Internet dove tutti possono scrivere tutto e il contrario di tutto. Una bussola, insomma, sono diventate le agenzie di viaggio, che garantiscono la professionalità di dipendenti esperti. "Consultateci sempre e comunque - conclude Nettuno -, ma soprattutto se il viaggio è complicato e la meta sconosciuta. Perché uno swatch lo posso anche comperare sul web, ma un Patek Philippe no".

p.g.
10.06.2018


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

L'ascensore sociale
si è ormai inceppato
L'INCHIESTA

"Il via vai di procuratori
rallenta le inchieste"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

I talenti non hanno
orientamenti sessuali
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La crescita dipende
dai rapporti con Trump
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Le famiglie in fuga
dalle paure di Kabul
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Tecniche viet-cong
nei tunnel del Califfato
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Ue messa a dura prova
dall'avanzata sovranista
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cibo e ambiente
allungano la vita
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, marzo 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, gennaio 2019
13.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2019
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, quarto trimestre e anno 2018
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2019
07.03.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da giovedì 7 marzo 2019 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
27.02.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta dell'11 marzo 2019.
27.02.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2019
27.02.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, gennaio 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Brexit:
Farage lancia
la marcia
pro-Leave

Tirana:
violente proteste
davanti
al Parlamento