L'analisi del direttore delle Finanze, Christian Vitta
Emozioni e progetti
fan crescere il turismo
CHRISTIAN VITTA


Il Ticino sta conoscendo, negli ultimi anni, un incremento positivo del turismo. Lo dimostra anche la recente decisione parlamentare di anticipare di un anno il rinnovo del credito quadro e di aumentare di un milione all’anno la dotazione finanziaria per il sostegno di investimenti turistici. A concorrere a questa tendenza vi sono stati fattori che possiamo definire oggettivi, quali ad esempio l’apertura di Alptransit e la situazione di instabilità internazionale che ha riportato la nostra regione ad essere scelta quale meta per trascorrere le vacanze. Da soli questi fattori non sono però stati sufficienti per riportare il nostro territorio all’interno di una spirale di crescita positiva. Gli attori che operano a favore dell’attrattività del nostro Cantone hanno infatti dimostrato e continuano a dimostrare di saper sfruttare questa corrente favorevole attraverso un approccio caratterizzato dall’entusiasmo e dalla progettualità. &softReturn;E questa nuova ondata di slancio non va a beneficio solo del turista ma anche di noi cittadini che, grazie a eventi e rassegne, possiamo conoscere e riscoprire, magari sotto una nuova veste, i nostri luoghi, creando un legame e un attaccamento più forte verso la nostra terra. E il periodo estivo è certamente un momento propizio per mettere in valore il nostro territorio, consolidando quanto fatto finora e sperimentando nuove idee: progetti ed eventi che permettono di coniugare la scoperta del paesaggio, alla degustazione delle nostre specialità e dei nostri prodotti così come al vivere le nostre tradizioni, contribuiscono infatti a lasciare un’impronta positiva nei ricordi di chi trascorre un po’ di tempo nella nostra regione. E di esempi in questo senso ve ne sono molti, tra i quali le rassegne di "Caseifici Aperti", "Sapori e Saperi" e "Cantine Aperte". &softReturn;Si tratta in fondo di far vivere a chi visita i nostri luoghi un’esperienza completa e più intensa, coinvolgendo, con creatività, tutte le percezioni sensoriali: dalla vista per le bellezze del paesaggio, al gusto per le eccellenze culinarie. Il vivere in modo più sentito i luoghi crea di riflesso anche una testimonianza forte e persuasiva a favore del nostro Cantone, poiché basata su sensazioni e emozioni. Una comunicazione che, accanto alle attività di promozione più ordinarie e verbali, permette di attirare l’attenzione verso il nostro territorio in modo più profondo e vero, perché frutto di un’esperienza vissuta. Far vivere intensamente la nostra terra e quello che offre è quindi la chiave per innescare una comunicazione efficace che parla attraverso le emozioni e che contribuirà a far conoscere il nostro magnifico Ticino.
24.06.2018


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

"Mi sento vittima
di un complotto"
L'INCHIESTA

'No a piatti di plastica
alle feste e alle mense'
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

I soldi dei contribuenti
per pagare il karaoke
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Trump con i tassi bassi
sogna d'essere Reagan
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Come i killer dell'Isis
ma non sono terroristi
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
07.11.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 19 novembre prossimo
26.10.2018
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2017 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
26.10.2018
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da sabato 27 ottobre 2018 alle ore 8:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
24.10.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 5 novembre 2018.
23.10.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all’aperto (RLCFo/RaLLI) in vigore in Ticino e Moesano dal 26 settembre e in Val Poschiavo dal 16 ottobre 2018, viene da oggi esteso anche alla Val Bregaglia
22.10.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2018
16.10.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) in vigore in Ticino e Moesano dal 26 settembre 2018, viene da oggi esteso anche alla Val Poschiavo
11.10.2018
Pubblicati i dati di funzionamento degli impianti di depurazione in Ticino [www.ti.ch/oasi]
04.10.2018
Avvio della consultazione del Progetto di risanamento fonico delle strade cantonali e comunali del Luganese [www.ti.ch/rumore]
03.10.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 15 ottobre prossimo

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch


Degenera
manifestazione
a Barcellona

Trump
denunciato
dopo la stretta
sull'asilo